Undertaker, il ritorno in azione sara' tenuto nascosto dalla WWE

A Stamford hanno deciso di mantenere il segreto sui piani per il Deadman. Ma le ipotesi per WrestleMania sono sempre più stuzzicanti.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
Undertaker, il ritorno in azione sara' tenuto nascosto dalla WWE

Il ritorno di Undertaker in WWE e a SmackDown saranno tenuti segreti dalla federazione. Questa la decisione presa per costruire il grande 2017 del Becchino, ossia il suo ultimo anno di carriera nel wrestling.

La sua apparizione a SmackDown 900, in cui Taker aveva giurato la sua fedeltà al roster blu e contestualmente aveva minacciato chi avesse tradito la squadra nel match contro il Team Raw alle Survivor Series, quindi, non avranno conseguenze.

SmackDown, infatti, vinse quel match e la possibile storyline si è conclusa ancora prima di cominciare. Il coinvolgimento del Phenom, dunque, è servito semplicemente a creare hype nel pubblico e a cementare la sua appartenenza al roster guidato da Shane McMahon e Daniel Bryan.

A questo punto, però, tutti si domandano quali siano i prossimi piani per lui.

A partire dal tanto chiacchierato match per il titolo WWE a Royal Rumble contro AJ Styles. Ebbene, sembra proprio che la WWE abbia intenzione di tenere il più possibile nascosto tale progetto o qualunque altro riguardi il futuro del Becchino.

Il motivo è che gennaio, a differenza di quelli che l'hanno preceduto, sarà un mese privo di pay-per-view esclusivi di Raw e SmackDown: l'unico grande evento a pagamento sarà proprio la Royal Rumble, per la quale però bisogna aspettare il 29 gennaio.

Ci saranno quindi tante settimane per preparare l'evento e la WWE sta riflettendo sull'opportunità di far comparire il Deadman in una delle prime puntate del 2017 di SmackDown.

Questo porrebbe le basi per il tanto atteso match titolato a San Antonio contro AJ Styles, ma c'è anche un'altra possibilità.

La dirigenza di Stamford potrebbe infatti decidere di posticipare ulteriormente il ritorno di Undertaker, nel caso in cui si stabilisse che una sua assenza possa creare ancora più attesa in vista della Road to WrestleMania.

Può anche essere, quindi, che non rivedremo il Deadman prima della prossima primavera, quando i piani per il Grandaddy of Them All saranno già delineati.

Il suo avversario potrebbe infatti essere uno tra John Cena, AJ Styles e anche Randy Orton, con la WWE che non ha ancora preso una decisione definitiva.

Ma l'ultima idea, suggerita da 'Inquisitr', potrebbe sparigliare le carte e regalare un match ancora più da sogno ai fan della disciplina.

Si sta infatti riflettendo sulla possibilità di disputare un Triple Threat Match per la cintura di campione WWE, che vedrebbe affrontarsi AJ Styles, John Cena e Undertaker.

Questa opzione permetterebbe a Cena e Styles di costruire la faida, con il loro blasonato avversario che ricoprirebbe il ruolo di "wild card", qualcosa di completamente inedito nella sua carriera. In più potrebbe permettersi di combattere un incontro da urlo senza però spendere il 100% delle sue risorse, con i suoi avversari che farebbero il lavoro sporco.

Certo, anche questo piano ha i suoi svantaggi: Taker potrebbe infatti rischiare di disputare il suo ultimo match senza effettuare né subire lo schienamento decisivo, qualcosa che certamente manderebbe su tutte le furie l'esercito dei suoi agguerriti tifosi.

Anche per questo motivo in WWE si sta cercando di capire come muoversi, soprattutto nel caso in cui si completasse il tanto atteso turn heel di John Cena. Quello che ormai sembra certo, però, è che le prossime mosse di Undertaker saranno tenute nascoste per un bel po'

Undertaker Wrestlemania
SHARE