Kevin Owens nei guai: urla a un bimbo, furiosa la madre *VIDEO*

Episodio controverso che ha visto come protagonista il WWE Universal Champion in un Live Event.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
Kevin Owens nei guai: urla a un bimbo, furiosa la madre *VIDEO*

Kevin Owens contro Roman Reigns è un match che mette in palio tanto, forse troppo. Il Prizefighter rischia di vedere il suo lungo regno da Universal Champion terminare a 'RoadBlock', mentre il suo rivale potrebbe laurearsi doppio campione, come Conor McGregor in UFC.

Questa tensione, forse, ha giocato un brutto scherzo al canadese che ora si trova al centro di un brutto caso.

O quantomeno di un caso fastidioso, che la WWE dovrà gestire con attenzione.

I fatti: qualche giorno fa a Lowell, in Massachusetts, si è tenuto un Live Event della WWE. Qui è comparso ovviamente anche il campione universale Kevin Owens, che a un certo punto si è trovato davanti un bimbo.

Il bimbo indossava una maglietta di Roman Reigns, con tanto di scritta "Believe That". Ebbene, recitando alla perfezione il suo ruolo di principale "cattivo" della federazione, KO si è rivolto al piccolo fan chiedendogli per quale motivo indossasse quella maglietta e non la sua.

L'ha quindi invitato ad andare a comprarsi una maglia diversa. C'è un video dell'accaduto, in cui si vede il ragazzino di spalle e Owens frontalmente. Sta di fatto che il canadese a un certo conto (probabilmente vedendo l'espressione del bimbo) si ferma e resta per qualche istante interdetto.

Forse comprendendo di essere andato oltre. A quel punto gli dice: "Anzi, sai una cosa? Non comprarla la mia maglietta. Non voglio che tu indossi la mia maglietta, mai". Ma in questo modo è passato dalla padella alla brace, come si può capire dal: "Nooo!", che si sente in sottofondo.

Pronunciato da una voce femminile, probabilmente la madre del ragazzino:


Ovviamente la faccenda non è finita qui.

Se tanti addetti ai lavori hanno sottolineato come Owens si sia solo comportato nella maniera più professionale possibile, altri sono convinti che abbia esagerato. E, soprattutto, questa è l'opinione della madre del tifoso di 7 anni, che ha espresso tutto il suo dispiacere in una pagina Instagram citata da 'Inquisitr': "Il mio cuore è a pezzi.

Quella che era iniziata come una serata incredibilmente bella è andata a finire con il mio bimbo di 7 anni completamente distrutto. Lui è un grande fan della WWE e di praticamente tutti i lottatori del roster.

Ha un cassetto pieno di magliette di tutti loro, ma ha scelto quella di Roman Reigns perché è stato un suo sostenitore praticamente da quando ha iniziato a seguire il wrestling. Per tutta la sera ha ricevuto i cinque di tutti gli altri lottatori, ma per qualche motivo quando è arrivato Kevin Owens ha individuato mio figlio e lo ha apostrofato con quelle parole".

Ora, tanto la WWE quanto Kevin Owens stanno provando a mettere a fuoco la faccenda.

Il Prizefighter ha fatto ciò che doveva, ma forse non è stato in grado di leggere perfettamente la situazione. Ricordiamo tra l'altro che è un padre di famiglia, orgoglioso del suo figlioletto che peraltro soffre di autismo.

Nella vita reale è un uomo d'oro, che sul ring deve interpretare il cattivone di turno. Si sta quindi cercando di capire come sbrogliare la matassa, sospettando oltretutto che la donna voglia sfruttare la situazione per guadagnare qualcosa ai danni della WWE.

Questo almeno sembra il pensiero di Kevin Owens, che ne ha parlato su Twitter certamente non aiutando a calmare gli animi:

Kevin Owens
SHARE