John Cena, inquietante ipotesi. E la WWE gia' pensa al suo erede

A forza di rimandare il suo ritorno sul ring, pare che l'assenza del bostoniano possa essere molto più lunga del previsto. E a Stamford provano a correre ai ripari.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
John Cena, inquietante ipotesi. E la WWE gia' pensa al suo erede

John Cena sempre più lontano dalla WWE, tanto che ora addirittura si inizia a parlare di un intero anno di pausa dal wrestling per lui. E a Stamford stanno cercando di capire come correre ai ripari.

Già da qualche tempo si parla di un Cena abbastanza distante dai vertici della federazione, piuttosto seccati per i tanti impegni che il bostoniano sta prendendo al di fuori dai progetti targati WWE.

E così dopo il noto impegno targato 'American Grit' è arrivato anche il sì a 'The Pact', film che vedrà proprio John Cena tra gli attori protagonisti. E ultima notizia, il conduttore della prossima edizione del 'Saturday Night Live' sarà manco a dirlo John Cena, primo wrestler a vedersi affidato un simile incarico dai tempi di The Rock e secondo in assoluto.

Sembra sempre più chiaro che il mondo dello showbiz costituisca un richiamo sempre più forte per il quindici volte campione del mondo, che a differenza dell'ex rivale The Rock sembra avere una carriera spalancata davanti a sé più nel mondo della televisione che in quello del cinema.

Ma le offerte di lavoro per lui non mancano e le conseguenze si stanno cominciando a vedere anche in WWE.

'Flickering Myth', che cita il 'Wrestling Observer', riferisce addirittura di una prospettiva ancora non presa in esame fin qui: che, dopo aver chiuso anzitempo il 2016, John Cena stia lontano dal ring addirittura per tutto il 2017, mandando così alle ortiche tanto il proposito di raggiungere Ric Flair in cima alla classifica dei lottatori più decorati della storia quanto quello di essere l'atleta designato per affrontare Undertaker nell'ultimo match della sua carriera.

Chi tende i fili della WWE, d'altronde, sembra essersi stufato di vedere il rientro in azione del bostoniano continuamente posticipato con il passare dei mesi.

E così, secondo l'autorevole 'Forbes', a Stamford stanno già sfogliando il mazzo delle carte a loro disposizione per individuare il lottatore che dovrà prendere il posto di John Cena come uomo di riferimento della federazione nel 2017.

I nomi che circolano sembrano essere essenzialmente tre.

Il primo è quello di AJ Styles, probabilmente il miglior lottatore dell'anno 2016 e per il quale ci sono grandi piani per l'anno prossimo: i nuovi equilibri del roster potrebbero ruotare intorno a lui. Il secondo nome è quello di The Miz, che dopo diversi anni opachi è letteralmente esploso quest'anno come professionista a tutto tondo: bravo lottatore, eccellente intrattenitore, e soprattutto stakanovista.

Quest'ultimo era forse l'aspetto su cui c'erano più dubbi sul suo conto e l'Awesome One li ha spazzati via. Certo, il suo personaggio è fortemente connotato come heel, ma già in passato l'attuale campione intercontinentale ha dimostrato di poter dire la sua anche da buono.

Ma sicuramente il suo personaggio, uno di quelli che meglio funzionano al momento, dovrebbe essere rivoluzionato. E non è detto che in WWE vogliano farlo.

Il terzo candidato è quello che forse tutti si aspettano: Roman Reigns.

La compagnia dei McMahon sta insistentemente provando a costruirlo come uomo di punta, anche a dispetto delle reazioni di una buona fetta del pubblico. La missione per certi aspetti può essere considerata fallita da tempo: il Mastino è ottimo a livello fisico, ma difetta di carisma, di parlantina sciolta al microfono e soprattutto non eccita le masse.

Ma le scuote: raramente il pubblico fa più confusione rispetto a quanta ne faccia quando sullo stage compare l'ex Shield. Che per questo ha diverse cartucce da poter sparare.

Certo, in attesa di capire se davvero John Cena abbia intenzione di rinunciare a ciò che meglio sa fare per un intero anno: salire sul ring, emozionare il pubblico e sbaragliare i suoi avversari.

John Cena
SHARE