Royal Rumble, circolano gia' i nomi dei possibili vincitori

I grandi favoriti per la Rissa Reale del 2017 sembrano essere tre. Altrettanti big, invece, potrebbero essere tagliati fuori.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
Royal Rumble, circolano gia' i nomi dei possibili vincitori

La WWE pensa già alla Royal Rumble, anche se mancano ancora quasi due mesi.

Si sta parlando molto di Goldberg e Brock Lesnar, che potrebbero ritrovarsi sul ring di San Antonio prendendo entrambi parte alla Rissa Reale che regala un match titolato a WrestleMania.

Si parla anche di Undertaker, che invece potrebbe contendere la cintura di campione WWE ad AJ Styles e che potrebbe anche batterlo. Ma in America già stanno impazzando le prime voci, riportate anche da 'RingsideNews': ci sono già dei possibili vincitori designati per la Royal Rumble?

La risposta è sì, e tre pezzi da novanta del roster WWE sembrano già tagliati fuori.

I primi due sono proprio Goldberg e Brock Lesnar.

Sta sempre più prendendo piede la possibilità che la loro faida prosegua fino a WrestleMania e forse anche oltre (dipende dalla disponibilità di Da Man). Facilissimo quindi ipotizzare che i due colossi si pestino i piedi a vicenda magari causando l'uno l'eliminazione dell'altro per poi ritrovarsi a WrestleMania senza titolo in palio.

Un altro lottatore che quasi certamente lotterà nella Royal Rumble ma che difficilmente la vincerà nel 2017 è Seth Rollins.

L'Architetto è destinato ad affrontare Triple H a WrestleMania, in una faida che è nell'aria da mesi ma che da tempo non vive nuove puntate. Sicuramente però ci sarà un'accelerazione in tal senso a partire dall'anno nuovo e proprio il COO della WWE (ultimo vincitore della rissa a 30 uomini, tra l'altro) potrebbe avere un ruolo determinante nella mancata vittoria dell'ex Shield.

Da questo punto ripartirebbe la loro rivalità, fino al grande scontro finale.

E i possibili vincitori? Al momento sembrano essere tre. Il primo, e quello di cui si parla da più tempo, è Finn Bàlor.

L'irlandese continua ad essere un lottatore centrale nei piani della WWE e il suo recupero procede a lunghissimi passi. A Stamford si sta quindi pensando di fargli prendere parte all'evento di San Antonio magari senza annunciarlo, con un effetto sorpresa che si spera possa essere simile a quello dei ritorni di John Cena nel 2008 o di Edge nel 2010.

Una sua vittoria farebbe riprendere il cammino del Demon King esattamente dove si era interrotto a SummerSlam: nel main event della WWE.

Seconda opzione, forse la più accreditata, è quella che vede John Cena ultimo sopravvissuto al termine della notte di San Antonio.

Sembra sempre più vicino il momento in cui il bostoniano otterrà il tanto agognato sedicesimo titolo mondiale, quello che gli permetterà di raggiungere Ric Flair in cima alla lista dei lottatori più decorati della storia.

In più le voci che vedono Undertaker campione WWE dopo la Royal Rumble vanno incontro a questo progetto, con una WrestleMania che vedrebbe finalmente il Deadman e Cena scontrarsi e per di più con in palio il titolo mondiale.

Un match da sogno che diventerebbe ancora più leggendario.

Terza opzione, forse quella meno gradita dai fan, è quella che vede una nuova affermazione di Roman Reigns. Il Mastino ha già vinto la Rumble nel 2014, in una notte che lui, i tifosi e la stessa WWE vogliono dimenticare quanto prima.

Anche per questo motivo la federazione vuole "testarlo" e vedere se finalmente possa essere accettato come il main eventer che da sempre vedono in lui. Proprio per questo motivo è stato deciso di mandarlo contro Kevin Owens a dicembre. Nel caso in cui questo match fosse un successo, anche il samoano avrebbe le sue cartucce da sparare.

Royal Rumble
SHARE