Con Trump anche i McMahon al governo degli Stati Uniti

Il nuovo Presidente potrebbe portarsi alla Casa Bianca un importante membro della famiglia a capo della WWE.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
Con Trump anche i McMahon al governo degli Stati Uniti

Donald Trump e la WWE vanno d'amore e d'accordo da quasi trent'anni, sin da quando l'edizione del 1988 di WrestleMania fu organizzata alla Conventional Hall di Atlantic City, location di proprietà dell'attuale Presidente eletto degli Stati Uniti, location tra l'altro confermata per l'anno successivo.

Ebbene, ora pare che Trump voglia portare un pezzo della famiglia McMahon nel suo governo, che si occuperà della Nazione nei prossimi quattro anni.

Nella fattispecie pare che sia Linda, la moglie di Vince, a poter avere un incarico governativo con The Donald alla Casa Bianca.

Che la "first lady" della WWE (ne fu anche proprietaria tra il 1980 e il 2009) abbia ambizioni politiche è fatto noto da tempo, altrettanto risaputa la sua vicinanza al Partito Repubblicano.

Anzi, proprio la sua scelta di correre per un posto da senatrice nel 2010 (alla fine non fu eletta) ebbe un ruolo fondamentale nella storia della federazione, che decise di "ripulire" la sua immagine e di diventare uno spettacolo adatto ai minori, iniziando la transizione che ha condotto dalla Ruthless Aggression alla PG Era che perdura ancora oggi.

Mrs.

Linda, però, potrebbe essere ripagata con gli interessi nel prossimo 2017, quando a partire dal 20 gennaio Trump diventerà ufficialmente Presidente degli Stati Uniti. Pare che il tycoon newyorkese abbia infatti scelto proprio lei per il Dipartimento di Commercio governativo, come evidenziato anche da 'PWTorch'

Sottolineiamo che Trump fa parte della WWE Hall of Fame dal 2013 e anche che Linda è stata tra le personalità legate alla WWE forse la più importante a complimentarsi con lui per la vittoria alle Elezioni:

SHARE