La lingua lunga costa caro a Dean Ambrose: WWE furiosa con lui

L'attuale campione WWE potrebbe anche essere punito via storyline.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
La lingua lunga costa caro a Dean Ambrose: WWE furiosa con lui

'Lunatic Fringe' sul ring e anche nella vita. Dean Ambrose si sta sempre più facendo apprezzare come pedina incontrollata in WWE, una personalità che gli ha permesso di emergere fino a diventare il primo WWE Champion esclusivo di SmackDown nella nuova era dello show blu.

Ma anche al di fuori del ring la sua lingua sembra essere più lunga di quanto dovrebbe, tanto da aver infastidito la dirigenza che ora potrebbe anche prendere provvedimenti.

L'ultima goccia sembra essere stata la partecipazione al podcast di Stone Cold Steve Austin di una decina di giorni fa, in cui Ambrose ha attaccato senza mezzi termini Vince McMahon e Triple H come membri del team creativo e soprattutto di Brock Lesnar, definito come un pigro che ha rovinato il match di WrestleMania 32 tenutosi tra i due.

Quest'ultimo intervento in particolare sembra non essere piaciuto nemmeno un po' dalle parti di Stamford, dove si cerca sempre di custodire gelosamente i segreti delle quinte che stanno dietro al ring.

Per questo motivo c'è ora un po' di malcontento intorno all'attuale campione WWE, che potrebbe giustificare anche una "punizione" via storyline.

Curiosamente la prossima difesa titolata di Ambrose arriverà domenica a SummerSlam contro Dolph Ziggler, atleta a propria volta punito in passato per dichiarazioni troppo sopra le righe.

Dean Ambrose
SHARE