Bischoff si offre alla WWE

"Tornerei anche per un dollaro all'anno", ha detto l'ex presidente della WCW.

by Alberto Neglia
SHARE
Bischoff si offre alla WWE

Nel corso di un'intervista rilasciata a Jim Ross, Eric Bischoff ha parlato della WWE, prossima alla Brand Extension, e di un suo possibile ritorno. L'ex presidente della WCW si è espresso favorevolmente in merito alla divisione dei roster, precisando che però sarebbe bene differenziare i due show.

Sul ritorno di Goldberg ha aggiunto che i fan hanno un buon ricordo di lui e che sarebbe un peccato rovinarlo se le prestazioni del lottatore non fossero più all'altezza delle aspettative, nonostante sia in un ottimo stato di forma.

Su un suo possibile ritorno ha poi aggiunto: "Più sì che no. Non ho il desiderio di rivivere quello che ho vissuto negli anni '90 perché non ho più 35 anni - ha esordito -. Non mi piace l'idea di viaggiare per 6 giorni a settimana né la pressione che deriva dal lavorare con una compagnia multimilionaria gestita da idioti.

Ma ci sono molte cose che mi mancano, come il processo creativo". "Mi manca lavorare con i giovani talenti e aiutare loro a trovare vie, non nel ring perché non è il mio forte, lo sappiamo tutti. Ma aiutare a trovare un personaggio e un punto di vista e questa è la parte che mi manca di più".

Bischoff si è poi offerto: "Mi manca tremendamente. Voglio dire, se la WWE mi chiamasse domani e mi dicesse 'prendi un aereo domani', non chiederei loro nemmeno cosa dovrei fare. Sarei felice di ciò - ha aggiunto -.

Vedi, se qualcuno mi chiamasse e mi dicesse ' guarda, non ho soldi. Posso solo darti un dollaro all'anno, ma questa è la mia visione e penso davvero che potresti aiutarmi a realizzarla', io lo farei per un dollaro all'anno.

Quindi non è una questione di soldi. Riguarda la passione e l'opportunità e se c'è l'opportunità di tornare, i soldi non sono un problema. Se l'opportunità è giusta, l'intento è giusto, i soldi verranno", ha concluso.

SHARE