Chyna, parole dolcissime di Steve Austin. Che attacca la WWE

"Mi manchi molto Joanie", ammette Stone Cold, duro con la federazione sulla questione Hall of Fame.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
Chyna, parole dolcissime di Steve Austin. Che attacca la WWE

Forse qualcuno di voi ricorderà che Chyna, la grande campionessa recentemente scomparsa all'età di 45 anni, quasi contese il titolo di WWF Champion a Steve Austin nel 1999, prima di Summerslam (alla fine il match fu disputato da Triple H e Mankind oltre che dal campione).

E oggi che la lottatrice non c'è più, Stone Cold ha deciso di ricordarla con parole dolcissime durante il suo podcast.

"Era un tesoro di ragazza - ha detto il Texas Rattlesnake -. Certo, aveva i suoi problemi.

Ma li abbiamo tutti, dannazione. Aveva dovuto attraversare diversi momenti difficili e vivere una vita dura. Ha dato tutto quello che aveva per questo mondo, che amava visceralmente ed è stato un privilegio averla intorno.

Ha portato una boccata di aria fresca. Quando ho ricevuto quella telefonata lo scorso 20 aprile sono rimasto davvero addolorato. Joanie, mi manchi molto. Ricorderò sempre con grande affetto i tanti bei momenti trascorsi insieme e spero che rimarrai sempre con noi".

Si sta discutendo molto in questi giorni della possibilità di inserire nella WWE Hall of Fame una lottatrice che di fatto fu messa alla porta dalla federazione nel lontano 2001 e mai più richiamata probabilmente per questioni sentimentali (era stata la storica fidanzata di Triple H prima che The Game si legasse a Stephanie McMahon).

E anche Steve Austin ha deciso di non girarci intorno: "Credo che il fatto che non sia stata introdotta nella Hall of Fame mentre era ancora viva e vegeta non era, non è stato e non sarà mai giusto. Si era meritata questo riconoscimento e concederglielo ora in modo postumo non le rende giustizia".

Stone Cold Hall Of Fame
SHARE