La League Of Nations al tramonto

La WWE riflette sulla stable e pensa a un imminente scioglimento.

by Alberto Neglia
SHARE
La League Of Nations al tramonto


La League Of Nations è in procinto di scogliersi. I rumors si fanno insistenti e vorrebbero una imminente separazione dei membri della Società delle Nazioni, che recentemente ha scaricato King Barrett, additato come anello debole del gruppo.
Attualmente, la stable è composta da Rusev, Sheamus e Alberto Del Rio.

I tre lottatori, fino a oggi, hanno collezionato più sconfitte che vittorie, nonostante il successo rimediato sui New Day a Wrestlemania 32.
Un principio di feud con la Wyatt Family era stato messo in piedi negli ultimi due episodi di Raw, con Bray, Braun ed Erick che avevano brutalmente attaccato Sheamus e compagni.
Il recentissimo infortunio di Bray Wyatt, però, rischia di cancellare l'ultimo piano per la League of Nation, che adesso potrebbe ritrovarsi senza un avversario a poche settimane dal prossimo PPV.
Ecce perché, secondo gli ordini dall'alto, questa stable affatto memorabile potrebbe presto sparire.


Quando è nata, la Società delle Nazioni, lo ha fatto in mezzo a incogruenze logiche e falle di storyline, con Del Rio che aveva inspiegabilmente accantonato la Mexamerica per unirsi a tre atleti europei.
La credibilità dei vari membri, poi, è stata minata gradualmente con numerosi job in favore di Roman Reigns, alla stregua (fa sorridere dirlo) della J & J Security che proteggeva l'ex campione Seth Rollins e rendeva over l'avversario di turno.
Tre atleti (Barrett è in scadenza di contratto) potenzialmente da Main Event sono stati costretti a unirsi in un mix eterogeneo non soltanto al livello tecnico, contando lottatori con trascorsi differenti e senza una particolare alchimia.
La LON è al tramonto e i fan ringraziano...

SHARE