Voce su Paul Heyman e Raw, l'insider WWE si infuria: "Basta con le c**zate"


by   |  LETTURE 4353
Voce su Paul Heyman e Raw, l'insider WWE si infuria: "Basta con le c**zate"

A volte nel wrestling distinguere tra una voce reale, una voce diffusa ad arte (magari per aiutare una storyline a prendere vita) o una voce addirittura inventata non è facile. E ancora più difficile è barcamenarsi tra coloro che riportano rumor legati alla WWE quando perfino loro iniziano ad attaccarsi a vicenda.

E proprio questo è ciò che è avvenuto nelle scorse ore, quando una fonte molto poco accreditata o affidabile ha riportato una "voce" riguardante Paul Heyman e l'ultima puntata di Raw. Diversi siti web, anche di grande esperienza e diffusione, hanno infatti riportato un tweet di tale Tom Colohue, secondo cui gli uomini che hanno partecipato alla Battle Royal di lunedì scorso a Long Island (Baron Corbin, Bobby Lashley, Braun Strowman, Cesaro, Rey Mysterio, Roman Reigns, Sami Zayn, Seth Rollins) sono stati espressamente indicati da Paul Heyman per rendere chiaro chi siano i main eventer del presente e del futuro del suo show, aggiungendo che questa decisione rappresenta una delle sue prime e più importanti come nuovo direttore esecutivo:


Detto che qualcosa sin da principio sembrava non tornare (alla Battle Royal hanno partecipato uomini di Raw ma anche di SmackDown, e oltretutto Colohue se n'è dimenticati due, Big E e Randy Orton), questo tweet ampiamente rilanciato ha scatenato la rabbia senza controllo di Billi Bhatti, che altri non è se non l'uomo dietro 'The Dirty Sheets', dapprima solo podcast e ora vero e proprio sito internet che viene aggiornato abbastanza raramente ma (secondo chi lo cura) solo con notizie certe e confermate da fonti che effettivamente lavorano all'interno della WWE.

Ebbene, 'The Dirty Sheets' ha pubblicato in queste ore un articolo di fuoco contro il tweet di Tom Colohue, che sicuramente non è uno sprovveduto (lavora per 'PWTorch' e 'Sportskeeda'), ma non ha contatti diretti e soprattutto personali all'interno della WWE essendo inglese di Blackpool.

E proprio questo dettaglio ha scatenato la furia di Billi Bhatti, che ha sostanzialmente accusato Colohue di scrivere da un posto che non ha nessun tipo di rilievo, per siti da quattro soldi e con l'unico obiettivo di fare visite facili sui motori di ricerca.

"Sono tutte c**zate, non perdete il tempo a leggere c**zate ragazzi", ha aggiunto. "Io ho fonti reali, avendo lavorato nel team creativo della WWE e conoscendo personalmente diversi impiegati della compagnia e diversi membri del roster, Tom da Blackpool non ha niente, collegamenti, fonti o credibilità", è stato il suo affondo, proseguito poi tornando sulla notizia di partenza: "Mi sono dovuto occupare di analizzare questa notizia inventata per potervi consegnare dei fatti, invece che limitarmi ad affossare qualche idiota.

Ed è saltato fuori che Heyman crede moltissimo in alcuni ragazzi che nemmeno erano in questa Battle Royal, e proprio per questo sono stati tenuti in una linea narrativa diversa da chi era nel match a dieci" Quindi il responsabile del sito ha fatto i nomi: "Ricochet, AJ Styles, Drew McIntyre e Bray Wyatt, questi sono i lottatori su cui Heyman intende puntare.

Heyman non ha avuto alcun ruolo sugli uomini scelti nella Battle Royal, su cui nemmeno è intervenuto in fase di scrittura. Quel match è stato curato invece da Michael Hayes e Tyson Kidd" Così parlò Billi Bhatti, fondatore e responsabile di 'The Dirty Sheets': si attende, ora, l'eventuale risposta di quel Tom Colohue fatto a pezzi dal più esperto collega (il cui intervento può essere letto in forma integrale cliccando su QUESTO LINK).