SOCIAL

Articolo offende le lottatrici, Carmella alza la voce

-  Letture: 515
by Marco Enzo Venturini

La Miss Money in the Bank si erge a difesa della categoria dopo una pubblicazione dai toni sessisti verso lei e le sue colleghe.

La vita di una wrestler non è sempre facile, nemmeno in America dove la lotta professionistica è senz'altro vista con occhio diverso rispetto a quanto avviene in Italia. E recentemente è stato pubblicato un articolo che certamente non avrà fatto piacere alle ragazze e donne che hanno deciso di dedicare la loro vita al ring.

L'articolo, pubblicato sul sito 'The Sportster', ha come titolo "15 wrestler femminili che non sarebbero state ritenute attraenti se non fossero state famose". Tra queste, insieme alle altre, figurano nomi come quelli di Beth Phoenix, Mickie James, Gail Kim, Becky Lynch, AJ Lee, Brie Bella, Naomi e Sasha Banks, molte delle quali sono molto apprezzate dai fan anche dal punto di vista estetico.

In lista c'è anche Carmella, direttamente menzionata su Twitter dove è stato pubblicizzato l'articolo. Con questi toni: "Carmella è vecchia. E che c..., ha 29 anni".

Tenuto conto delle parole dell'articolo stesso, dai toni parecchio sessisti a partire da quanto scritto per Beth Phoenix ("mi domando cosa ci abbia trovato Edge in lei"), Brie Bella (che "non sarebbe considerata sensuale se non avesse una gemella"...

che però è considerata sensuale!) o Becky Lynch ("non al livello delle bellezze da Playboy di chi l'ha preceduta"), la stessa Carmella è voluta intervenire in prima persona demolendo l'articolo.

"Ma cosa c'è di sbagliato nella gente? Facile definire le persone non attraenti con i criteri delle vostre madri. E se avere 29 anni significa essere vecchie, allora non voglio essere giovane", ha scritto la Principessa di Staten Island:

.

Powered by: World(129)