CM Punk: "Perdonare è complicato", il post fa discutere i fan AEW e WWE

Non è chiaro a chi si riferisse l'atleta di Chicago rilanciando le parole di Ice T sulle Instagram Stories, palese invece il riferimento al mondo del wrestling.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
CM Punk: "Perdonare è complicato", il post fa discutere i fan AEW e WWE

Parole non sue, ma ripubblicate in maniera molto chiara via social. E che sembrano suggerire un amore ancora non sparito, e la difficoltà nell'arrivare al perdono. Sono quelle che ha pubblicato CM Punk via Instagram Stories sul suo profilo ufficiale, e che inevitabilmente hanno creato un importante vespaio tra i fan dell'atleta e quelli sia della WWE che della AEW. Nonostante la sua recente rottura con la seconda compagnia, infatti, è noto come lo Straight Edge avesse interrotto i suoi rapporti anche con la prima in maniera altrettanto controversa.

CM Punk non è più stato coinvolto in alcun evento della AEW da All Out 2022, e rimane nel limbo del wrestling professionistico dopo il caos esploso durante l'incontro con la stampa al termine proprio di All Out. La sua rissa nel backstage con The Elite ha indotto il presidente della AEW Tony Khan a sospendere tutte le persone coinvolte nella baraonda. Mentre tutti coloro che sono stati sospesi da allora (Ace Steel a parte) sono tornati al lavoro, tuttavia, Punk rimane l'unico nome a restare attualmente sospeso a tempo indeterminato. Nel frattempo, però, l'atleta ha pubblicato un video che ha attirato l'attenzione generale.

I due post: quello originario e quello di CM Punk

Il post di CM Punk riprende un video comparso sulla pagina Instagram di Ice T, che riguarda perdono per chi ha commesso "cattive azioni". Queste le parole del diretto interessato, come ripubblicate sulle Instagram Stories da CM Punk (e raccolte da H Jenkins di 'Ringside News'): "Il perdono è complicato, perché la gente pensa che se perdoni qualcuno devi riprendere a frequentarlo. Ho perdonato molte persone. Li amo a distanza, perché è più sicuro per me amarli a distanza. Perdonarti non significa che puoi sederti di nuovo al tavolo con me. Mi hai fatto del male, amico. Hai fatto delle cose sporche, amico. Hai giocato sporco con me, amico. Mi hai lasciato in sospeso ora, ti perdono...".


Questo, invece, il post originario pubblicato su Instagram da Ice T. Come potete vedere, il filmato prosegue con ulteriori parole che CM Punk non ha rilanciato. Ma che danno un senso molto diverso a ciò che il messaggio intendeva comunicare: "Mi hai lasciato in sospeso ora, ti perdono ma questo non significa che puoi frequentarmi - aggiunge infatti Ice T -. Quindi, per favore, smettetela di perdonare le persone e lasciarle tornare nella vostra cerchia per ferirvi di nuovo. Ti perdono, ma non puoi più farmi del male. Quindi ti metto a distanza, e se ti vedo mi limito a darti un saluto. Perché non puoi più viaggiare con me".

"Non posso lasciare che la tua infelicità e le tue cattive azioni mi frenino la vita, né più posso lasciarti frenare la mia vita. Sia se resto affezionato a te senza averti perdonato, sia se sei tornato al mio fianco perché ho perdonato. Nah, le tue chiappe sono fuori dalla mia vita, oltre la porta. E io sono qui, a vivere con persone di cui mi posso fidare. Quindi il perdono non è dimenticare, e il perdono non è un invito a rifare quello che hai fatto", conclude Ice T. Ma queste parole (ben più severe delle prime), nel post di CM Punk, non si vedono.
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da ICEMFT (@icet)

Il possibile senso del messaggio di CM Punk

CM Punk si è limitato a rilanciare i primi 15 secondi delle parole di Ice T, i più concilianti. Chiaro che tale tempistica rispecchi anche le limitazioni delle Instagram Stories, che non permettono filmati troppo lunghi. Difficile però credere che l'ex campione di AEW e WWE non ne sia pienamente consapevole e che la parte più dolorosa sia stata tagliata senza che fosse una libera scelta di CM Punk. Resta la prima parte, che sembra suggerire che (sebbene a distanza) il perdono a tutti gli effetti ci sia. Se la questione riguarda la sua attuale compagnia (con cui è ancora sotto contratto) o la precedente, invece, è tutto da stabilire.

CM Punk, infatti, è a tutti gli effetti ancora sotto contratto con la All Elite Wrestling. Il due volte campione del mondo AEW ha peraltro l'obbligo contrattuale di esibirsi ogni volta che Tony Khan voglia usarlo in diretta televisiva. Mentre però molte persone non vogliono che CM Punk torni alla AEW, il Second City Saint ha nello spogliatoio anche una lista di sostenitori che non vedono l'ora di dargli il bentornato in compagnia. Tra loro spiccano, per esempio, Jade Cargill e i FTR tra gli altri.

D'altra parte, però, in tempi recenti si è mormorato che nel futuro di CM Punk ci sia anche un potenziale ritorno in WWE. Tuttavia, nonostante le voci su una possibile acquisizione del suo contratto da parte della compagnia di Stamford, non sembra realistico che Tony Khan dia presto l'autorizzazione a Punk per passare al loro più grande rivale. Il messaggio dell'atleta di Chicago, in ogni caso, sembra al momento lasciare aperte le porte a qualsiasi interpretazione.

Cm Punk
SHARE