Kris Statlander lancia un messaggio: “Ho appena iniziato a mostrarvi chi sono”



by   |  LETTURE 772

Kris Statlander lancia un messaggio: “Ho appena iniziato a mostrarvi chi sono”

Durante la puntata di AEW Dynamite Quake By The Lake, la compagnia di Jacksonville ha confermato l’infortunio di Kris Statlander che si è verificato nella puntata del 5 agosto di AEW Dark, quando la donna è atterrata male con il piede dopo un Big Boot.

Anche se inizialmente si pensava che il problema fosse proprio al piede, con un tweet Statlander ha confermato invece che il problema è il ginocchio, parte del corpo che lei conosce bene perché si è già infortunata in passato.

A inizio ottobre poi, Kris ha postato una foto seduta sul lettino dell’ospedale con la gamba destra fasciata con un tutore e poi per scherzare ha voluto fare una battuta inserendola nella descrizione: “Devo aver pensato a te quando mi sono infortunata, perché rendi le mie ginocchia deboli.

Xoxo,” confermandoci così di essere stata operata e ora sta ovviamente affrontando un periodo di riabilitazione che la dovrebbe tenere fuori fino al 2023.

Il messaggio che arriva chiaro a tutti

Mentre aspettiamo di rivederla tornare sul ring, l’ex aliena ha deciso di mandare un messaggio ai propri fans, che però forse è un avvertimento anche per le sue colleghe che nel frattempo stanno avendo grande successo nella compagnia e stanno continuando a vincere le cinture; infatti prima di farsi male, Kris Statlander era nel giro titolato e avrebbe dovuto affrontare di diritto una tra le due campionesse in carica a quel tempo, quindi Jade Cargill o Thunder Rosa.

Nel suo tweet, la wrestler ha scritto: “In questo momento, mentre non sono in grado di lottare, cerco di guardare agli obbiettivi che ho raggiunto. Sono così fiera del mio lavoro, ma ho a malapena raschiato la superficie.

Tutto e tutti mi ispirano e non vedo l’ora di avere l’anno migliore della mia carriera quando sarò tornata. Mi manca tantissimo”.

Durante una recente intervista aveva dichiarato: “Potrei rimanere fuori dai sei agli otto mesi. Se tutto va bene, più vicino a sei considerando che so cosa devo fare, l'ho fatto prima di tornare.

Colgo l'occasione per farlo un'altra volta, perché cado due volte e mi alzo tre. Quindi, sto solo cercando di rimanere positiva, di fare battute. È l'unico modo per superarlo”.