Bray Wyatt torna sui social e risponde al fan che lo accusa di essere troppo criptico

Dopo l'ennesimo messaggio abbastanza criptico, l'ex WWE Champion risponde a tono ad un fan che "alzava la voce"

by Roberto Trenta
SHARE
Bray Wyatt torna sui social e risponde al fan che lo accusa di essere troppo criptico

Durante la mattinata, vi abbiamo riportato come Bray Wyatt fosse tornato con uno dei suoi messaggi abbastanza criptici sui social, con un lungo pensiero in merito al pro-wrestling e quello che significava per lui e per altri colleghi.

In suddetto messaggio, Wyatt scriveva infatti, qualche ora fa:

"Il wrestling non è una storia d'amore, è una fiaba per masochisti. Una commedia per persone che criticano le battute finali. Una fantasia che per molti non viene capita, uno spettacolo che nessuno può negare.

Le linee sono sfocate. Gli eroi sono i cattivi. I budget vengono tagliati. Il business è business. Ma può anche essere un luogo dove un uomo morto (Deadman ndr) può camminare. Dove l'Onore ti rende l'Elite. Dove i Demoni lavorano in ufficio.

E dove il fondo (Rock bottom ndr) è motivo di rallegrarsi. WOOOOO! E' una via d'uscita. Una ragione per puntare il dito e biasimare chiunque ma non te per 2-3 ore. Una scusa per essere bambini ancora, e nulla è importante eccetto il momento in cui sei.

Il wrestling non è una storia d'amore, è molto di più. E' speranza".

Dopo il tweet, un fan chiede spiegazioni a Wyatt

Subito dopo aver letto questo messaggio dall'ex Universal Champion dei McMahon, in molti si sono domandati se dietro questo messaggio ci fosse stato qualcosa da leggere tra le righe ed un fan ha tentato anche di alzare un po' la voce, chiedendo all'atleta di smettere di essere criptico, con Wyatt che ha deciso questa volta di essere diretto e di rispondere con un messaggio a tono al fan.

Nel proseguo della discussione, Wyatt ha infatti affermato:


"Non intendeva essere criptico. E' un promemoria per me stesso ed altri su quello che ci dobbiamo ricordare e di quanto sia speciale questo business.

E di come fortunati siamo ad averlo. Metti il tuo microscopio e i pregiudizi da parte e leggi ancora. #DooDoo". Molto spesso, i fan si dimenticano che anche i wrestler sono semplici esseri umani, che proprio come noi hanno ripensamenti, momenti di sfogo o momenti di riflessione, con i social network che sono a volte luoghi di scambio di parole, ma anche luoghi dove sfogarsi, anche da soli.

Con questo commento, probabilmente Wyatt avrà fatto cambiare idea al suo detrattore, in attesa che se ne presenti però uno nuovo.

Bray Wyatt
SHARE