Becky Lynch riflette sul suo bizzarro debutto in WWE



by RACHELE GAGLIARDI

Becky Lynch riflette sul suo bizzarro debutto in WWE

Otto anni fa una delle wrestler più importanti nel roster femminile targato WWE ha fatto il suo debutto a NXT, un debutto che se riguardato oggi fa estremamente ridere da quanto fosse ridicolo. Ovviamente stiamo parlando di Becky Lynch che il 26 giugno 2014 entrava per la prima volta sullo stage del brand di sviluppo ballando come un piccolo folletto irlandese, con una gimmick molto stereotipata.

Certo, alla fine tutto fa parte del processo e del percorso che l’ha portata poi a diventare una grandissima worker e ad essere amatissima dal pubblico, portandosi a casa numerose vittorie sul ring, regni titolati memorabili e tanto altro.

Un piccolo pensiero alla Becky del passato

Ieri l’ex campionessa di Raw è entrata sul proprio account Twitter per scrivere un pensiero proprio su quel debutto: "8 anni fa ho avuto forse il debutto più vergognoso nella storia di NXT/ WWE. Oggi ho compiuto quasi tutto quello che avrei mai potuto sognare. E stasera sarò l’evento principale come faccio sempre a #wwehidalgo . Dove sei stato non deve indicare dove andrai.”

Queste bellissime parole della wrestler irlandese ci devono sempre ricordare che anche se nella vita attraversiamo dei momenti difficili, ridicoli, bui, non dobbiamo assolutamente scoraggiarci, ma anzi, devono essere uno stimolo per andare avanti e raggiungere i nostri obiettivi.

Forse un giorno, più avanti, anche la stessa Lynch riguarderà questo momento mentre la WWE decide di inserirla nella Hall Of Fame, cosa che sicuramente accadrà dato quello che ha fatto, e sorriderà pensando a tutta la strada che ha fatto quella ragazzina che si allenava con Finn Bálor in Irlanda e aveva un sogno più grande di lei.

Dopo questo debutto, Becky ha fatto un bel percorso a NXT senza però mai portarsi a casa la cintura, prima di debuttare il 13 luglio del 2015 a Raw insieme a Charlotte Flair e Sasha Banks e diventare una grande campionessa, protagonista di tantissimi bei match, anche storici, e una guida per lo spogliatoio femminile che l'ha sempre elogiata.

Becky Lynch