Aborto negli USA: Kane esulta sui social, le stelle del wrestling lo demoliscono



by   |  LETTURE 5471

Aborto negli USA: Kane esulta sui social, le stelle del wrestling lo demoliscono

Gli Stati Uniti stanno vivendo giorni difficili, in seguito alla decisione della Corte Suprema (equivalente della nostra Corte Costituzionale, ma con una composizione molto più politica) di cancellare il diritto all'aborto. Attenzione: questo non corrisponde a un divieto di abortire, ma tanti Stati della nazione stanno interpretando la sentenza in questo modo. Inevitabilmente il dibattito sta monopolizzando l'opinione pubblica a stelle e strisce, inclusi volti noti del wrestling. E uno di questi è Kane, la cui opinione ha scatenato la furia di tantissime ex colleghe.

Prima, un breve riassunto per chi non avesse capito che cosa sia successo negli States. Lo scorso venerdì, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha votato a favore del divieto di abortire da parte del Mississippi dopo 15 settimane di dibattito, ribaltando "Roe vs Wade", la sentenza del 1973 che garantisce la protezione costituzionale federale del diritto all'aborto. La pratica dell'aborto, una volta legale a livello federale, sarà d'ora in poi affrontata come una questione a livello statale.

Ebbene, alcuni Stati tra cui Arkansas, Idaho, Kentucky, Louisiana, Mississippi, Missouri, North Dakota, Oklahoma, South Dakota, Texas e altri hanno leggi statali che attivano immediatamente il divieto di abortire ora che la sentenza è stata pronunciata. Un altro di questi Stati pronti a bandire l'aborto, il Tennessee, è la casa del sindaco di Knox County, il WWE Hall of Famer, Kane (ossia Glenn Jacobs).

Proprio Glenn Jacobs, orgoglioso rappresentante del Partito Repubblicano, si è rivolto a Twitter per elogiare la decisione della Corte Suprema. “Roe vs Wade è stata ribaltata! Questo apre la strada a Stati come il Tennessee per passare protezioni più forti per i non nati, ed è una risposta a una preghiera di tantissime persone. #DirittoAllaVita #Vittoria", ha scritto Kane.
 

Lottatrici contro Kane: i loro messaggi

La visione politica, etica e scientifica della vicenda da parte di Kane, inevitabilmente, ha scatenato nei suoi confronti la rabbia di moltissime star del wrestling che la pensano in maniera diversa. Molte di loro sono donne, e la maggior parte lavora lontano dalla WWE. Ma non manca qualcuno che lo ha messo nel mirino pur condividendo la federazione che lo ha reso uno dei volti più noti della storia della disciplina.

"Un idiota, un completo idiota", ha scritto Taya Valkyrie, oggi apprezzata campionessa a IMPACT e che tanta fatica ha fatto nella sua recente avventura in WWE. La sua compagna di coppia Rosemary, invece, lo ha definito "letteralmente un pezzo di sterco":
 


Più sarcastica la ex AEW Women’s Champion Britt Baker, che per sottolineare la mancanza di fondamento scientifico nelle convinzioni di Kane ha riesumato una delle sue primissime gimmick in WWF. "Sfido che non potessi funzionare come dentista", ha osservato aggiungendo l'hashtag #idiot. E lo stesso personaggio è stato rievocato da un'altra atleta AEW, ossia Kip Sabian. "Oh ma vaff*** Yankem, razza di ubriacone". Quindi ha aggiunto un #prochoice impossibile da fraintendere:
 


Il messaggio più dolente è però senza dubbio quello di Paige. La ex WWE Diva's Champion lascerà definitivamente la compagnia il 7 luglio e ha rimproverato con grande dolore un Kane che per lei è stato a lungo un punto di riferimento. "Glenn, eri un mio idolo e ho cantato le tue lodi a chiunque ho incontrato - ha affermato la ormai ex lottatrice inglese -. Ma questo è il più grande pezzo di sterco che sia mai venuto da te. È molto deludente che tu pensi che controllare il corpo delle donne e togliere i nostri diritti sia una vittoria":