Britt Baker condanna il cyberbullismo: "Tenetevi i vostri pensieri cattivi"



by   |  LETTURE 1299

Britt Baker condanna il cyberbullismo: "Tenetevi i vostri pensieri cattivi"

Durante un’intervista rilasciata a Forbes, Britt Baker ha parlato del problema del cyberbullismo nel professional wrestling, che di recente abbiamo affrontato nella nuova rubrica Queen Of Moonsault parlando di Hana Kimura.

"Penso che le persone semplicemente vadano su Twitter solo per essere ascoltate in modo negativo," Baker ha detto. "Vogliono solo dire qualcosa di brutto e odioso e meschino, così andranno su Twitter letteralmente per nessun [altro] motivo e semplicemente lo diranno assicurandosi che tu sia anche taggato nella cosa.

Abbiamo avuto persone nel settore che si sono uccise per il cyberbullismo, e si potrebbe pensare che sarebbe sufficiente alle persone per svegliarsi. Tieni per te i tuoi pensieri cattivi. Sai, il body-shaming e dirmi che dovrei andare a suicidarmi perché ho combattuto così e così in un match, è solo davvero, davvero orribile e tossico.”

Le persone evidentemente non sanno legge o non vogliono farlo

Poco dopo la pubblicazione di tale articolo di Forbes, l’ex campionessa femminile AEW ha postato ovviamente il link su Twitter, scrivendo: "Quelli di voi che mi trollano su una risposta che ho dato in un’intervista quando mi è stato chiesto di un’avversaria per un dream match dovrebbero andare a leggere il resto dell'articolo in cui si parla di cyberbullismo e quanto tossico Twitter può essere.”

Infatti nella stessa intervista la dottoressa ha espresso il desiderio di combattere contro Sasha Banks: "Visto che è un argomento molto caldo al momento, voglio dire Sasha Banks... penso che sia una delle migliori in tutta la WWE. È una Superstar a tutto tondo ed è anche una grandissima wrestler. È sicuramente uno di quei nomi di atlete che voglio assolutamente affrontare sul ring.”

Sull’argomento aveva detto la sua anche un collega di Britt Baker, ovvero Matt Jackson, che aveva definito così i fans di wrestling: "Il wrestling ha la fanbase più tossica del mondo. Sono i peggiori. Onestamente, ci sono un sacco di buoni fan. Quelli che ti amano, ti amano. Ma quelli che ti odiano, ti odiano.”