Confusione totale per Ezekiel in WWE: Glenn Jacobs non è Kane



by   |  LETTURE 5041

Confusione totale per Ezekiel in WWE: Glenn Jacobs non è Kane

Una delle storyline più divertenti che attualmente la WWE sta mandando in onda è sicuramente quella dell'esordio di Ezekiel, che continua a negare di essere Elias, ma solo suo fratello minore. Il membro del roster di Raw ha preso di mira in particolare Kevin Owens, con cui ha ormai iniziato una rivalità basata proprio sul fatto di non essere l'ex Drifter.

La scorsa settimana Owens ha sottoposto addirittura Ezekiel alla macchina della verità ed il ''giovane'' ha passato il test, mentre questa settimana si è ritrovato coinvolto nel main event a fare team insieme al festeggiato della serata Randy Orton, Riddle e Cody Rhodes.

Insomma, un periodo buono per il non Elias, che ha anche fatto un incontro imprevisto ed abbastanza confusionario proprio poco prima dell'ultimo episodio dello show rosso.

La follia di Ezekiel colpisce il sindaco Jacobs

Nelle ultime ore la WWE ha condiviso sui propri canali social un video che ci mostra l'incontro tra Ezekiel ed il sindaco di Knox Country, contea in cui si svolgeva la puntata, ovvero Glenn Jacobs.

Sapete tutti di chi si tratta, vero? O forse pensate solo di saperlo. Ezekiel si è infatti avvicinato a Jacobs, che si stava preparando a dare delle risposte per il ritorno di WWE Raw nel suo Paese, e si è complimentato con lui.

Tutto è filato liscio, con il sindaco che ha a sua volta elogiato il ragazzo dicendogli che probabilmente farà molta più strada del fratello Elias, finchè Ezekiel non ha parlato di Kane. Il sindaco della Contea ha quindi rivelato di essere a sua volta un grande fan del Big Red Monster, negando però di essere lui stesso ad aver vestito i panni del Demone.

Insomma, doppie personalità a confronto, con un Ezekiel che è rimasto parecchio confuso dalla conversazione con uno dei suoi idoli d'infanzia. O solamente con un politico che ci assomigliava molto. A voi la scelta.

Il video dello strano incontro si può trovare ovviamente anche su YouTube, sul canale ufficiale della Federazione di Stamford, ma potete vederlo anche qua sotto.