Nikki Cross dedica un messaggio emozionante al marito rilasciato dalla WWE



by   |  LETTURE 1913

Nikki Cross dedica un messaggio emozionante al marito rilasciato dalla WWE

Durante la serata di ieri, come vi abbiamo riportato solo qualche ora fa sulla nostra newsboard, la WWE si è lasciata andare ad una nuova ondata di rilasci, incorporando diversi atleti anche abbastanza importanti di NXT e di 205 Live alla sua ormai lunghissima lista di licenziamenti di questo 2021 terribile.

Tra i tanti atleti dei quali la WWE ha voluto fare a meno da ieri, c'è stato spazio anche per Killian Dain, ex membro del Sanity, nonchè marito nella vita al di fuori del wrestling di Nikki Cross, atleta di Monday Night Raw, vista nell'ultimo episodio dello show rosso indossare un nuovo ring attire con un nuovo personaggio, da supereroina.

Dopo alcuni mesi in cui Killian Dain non veniva utilizzato a dovere sui ring dello show giallo, con la compagnia che non sembrava avere molte idee a livello creativo per lui, alla fine i McMahon hanno deciso di terminare anche il suo contratto.

Nikki Cross e il messaggio strappalacrime su Twitter

Subito dopo l'emersione online della notizia del licenziamento del marito, la scozzese della WWE ha voluto immediatamente supportare Killian Dain, che nel mentre è tornato ad essere Damo, suo ring-name prima dell'approdo in WWE, con la simpaticissima Nikki che per una volta è voluta essere gentile e premurosa online, scrivendo nei confronti del marito:


"Il mondo intero ti sta aspettando amore mio. Io ho visto il tuo talento, la tua esperienza, la tua versatilità, il tuo lavoro, la tua passione, la tua dedizione ed il tuo cuore, in prima persona e da vicino.

Ho la migliore seduta della casa. Non sto più nella pelle per vederti scatenato. Mio uomo" . Con questo bellissimo gesto, Nikki è voluta andare a supportare il marito non appena arrivata la notizia del licenziamento della WWE, che permetterà così tra qualche mese al lottatore di poter prendere booking nelle compagnie indipendenti, o in altre grandi compagnie mondiali, così da potersi costruire ancora una volta un nome per sè, come fatto già da diversi colleghi nel corso del 2020 e del 2021.