Roman Reigns, i suoi migliori match contro Big Men: polemiche per la classifica WWE



by   |  LETTURE 1433

Roman Reigns, i suoi migliori match contro Big Men: polemiche per la classifica WWE

Roman Reigns sa perfettamente in che modo tenere il ring al cospetto di avversari muscolosi e dal fare estremamente intimidatorio: è un prezzo da pagare quando sei la migliore star nonché Head of the Table della WWE. Avversari molto grossi, i fatidici Big Men che da sempre costituiscono gli atleti che Vince McMahon preferisce, busseranno sempre alla tua porta.

Questa è la premessa dietro l'ultimo video Top 10 della WWE, che mostra le battaglie di Roman Reigns contro i Big Men. I criteri per creare questo elenco non sono chiari, ma le scelte della compagnia hanno scatenato un piccolo putiferio in America. Alcune fonti anche autorevoli hanno infatti criticato i parametri utilizzati dalla stessa WWE, che sembra non aver ascoltato quanto i suoi stessi campioni hanno avuto modo di dichiarare in questi mesi e anni.

Ecco in ogni caso la classifica pubblicata dalla compagnia, dall'ultimo al primo posto:

10. Bobby Lashley
9. Bray Wyatt
8. Baron Corbin
7. Keith Lee
6. Mark Henry
5. Kane
4. Big Show
3. Brock Lesnar
2. Braun Strowman
1. Undertaker

Roman Reigns e Undertaker: una faida finita male

Ma per quale motivo un atleta è stato posto in una posizione superiore rispetto ad un altro? Su questo punto la WWE non è stata chiara, ma è evidente che non si tratti di puro blasone (o Brock Lesnar non si troverebbe alle spalle di Braun Strowman), ma probabilmente si è deciso di puntare a profondità della faida o bellezza dei match. E proprio per questo c'è chi, come 'Cageside Seats', ha vibratamente contestato la presenza di Undertaker al primo posto.

"È difficile vedere come qualcuno diverso da Braun Strowman possa classificarsi al primo posto qui, considerando che la faida di Roman con Braun nel 2017 è stata l'impulso principale per la carriera di Braun, che da allora è diventato un pilastro nella main card della WWE", afferma il sito. che Va anche oltre.

"C'è anche il piccolo dettaglio - si legge infatti - che il WWE Network ha presentato l'anno scorso un documentario in cinque parti sull'avvicinamento di Undertaker alla pensione. Il motivo per cui il documentario non è terminato dopo la prima parte è a causa dell'ammissione di Undertaker di essere rimasto profondamente deluso dal suo match con Roman Reigns a WrestleMania 33. Finì quindi per lottare altri tre anni, cercando di trovare la giusta conclusione nella sua leggendaria carriera. Ma evidentemente questo non p stato abbastanza per mantenere il Deadman fuori dal primo posto in questa lista".

Un tema che Undertaker ha ribadito anche in queste ultime settimane, come avete potuto leggere anche sulle nostre pagine. Ma per la WWE, evidentemente, l'avversario per antonomasia di Roman Reigns resta lui.