Stoccata di CM Punk all'AEW: "Si concentrino sui propri talenti"



by   |  LETTURE 1499

Stoccata di CM Punk all'AEW: "Si concentrino sui propri talenti"

Revolution, il prossimo PPV della AEW in programma domenica 7 marzo, si prospetta essere uno dei più attesi di sempre. Oltre al debutto di Sting sul ring, dopo ben sei anni inattività, e all'Exploding Barbed Wire Death Match tra Jon Moxley e Kenny Omega, scopriremo anche l'identità del grande nome promesso da Big Show a Dynamite.

Un talento importante con uno status da Hall of Famer, che ha firmato un contratto pluriennale. In rete sono impazzati i primi rumor: c'è chi ha pensato a Kurt Angle, chi a Christian, chi addirittura a Batista e CM Punk.

L'ex wrestler di Chicago ha prontamente smentito il suo coinvolgimento e ha lanciato una stoccata alla Compagnia di Tony Khan, dando loro un prezioso consiglio: "Penso che dovrebbero concentrarsi sui talenti che hanno a disposizione"

Una dichiarazione secca e senza peli sulla lingua, che ha visto molti fan concordare con lui. Anche il recente debutto di Big Show, per esempio, è stato accolto in maniera negativa da alcuni per via dello spazio che potrebbe togliere ai giovani del roster.

I suoi ex colleghi, invece, su tutti Mick Foley, hanno elogiato la sua decisione di lasciare la WWE.

CM Punk lancia una stoccata all'AEW

Non è la prima volta che Punk finisce sulla boca di tutti quando si parla di AEW.

Sin dalla nascita della Compagnia nel 2019, infatti, erano in molti ad aspettarsi un suo debutto e lui stesso ha ammesso che ci sono state delle trattative, ma i piani non si sono mai concretizzati. All Out a Chicago, sua città natia, sarebbe potuto essere il momento perfetto per un suo approdo, ma così non è stato.

Forse per soldi o per mancanza di passione, Punk ha deciso di non rimettere gli stivali da combattimento e godersi il suo ritiro dalle scene, anche dopo l'esperienza fallimentare in UFC. Sempre in interviste passate, l'ex WWE Champion aveva consigliato all'AEW di concentrarsi a migliorare il proprio prodotto, senza fare in continuazione frecciatine alla Compagnia di Stamford.

Staremo a vedere se Tony Khan e compagni decideranno di ascoltarlo. Nel frattempo, occhi puntati su domenica e sulla superstar misteriosa.