WWE e sediate in testa: Kane risponde ed azzera un fan sui social



by   |  LETTURE 14611

WWE e sediate in testa: Kane risponde ed azzera un fan sui social

La storia della WWE è costellata dai divieti e dalle regole più assurdi, ma anche di quelle più importanti, come ad esempio il divieto assoluto di colpire un avversario con una sediata sulla testa, ovvero come vengono chiamate in lingua originale, le famose "chair shot"

Nel corso degli ultimi anni, infatti, la WWE ha portato avanti una politica di salvaguardia e sicurezza dei propri lottatori che fino al ventennio scorso non era nemmeno stata presa in considerazione, con le ripetute sediate che colpivano le teste e quindi anche i cervelli di chi le subiva, che nel corso degli anni avevano fatto danni irreparabili agli atleti dei McMahon.
Grazie al Wellness Program e alla nuova politica aziendale che fa di tutto per evitare che gli atleti della WWE subiscano commozioni cerebrali di qualsiasi entità, la federazione dei McMahon ha così evitato un problema abbastanza grave che era diventato ormai una piaga a fine anni '90, inizi anni 2000.

Kane risponde a tono ad un fan che lo prende in giro per le sediate nel wrestling

In un commento che è stato quasi immediatamente cancellato di un fan che ha risposto ad un tweet della Contea di Knox, nella quale si parlava delle 1000 dosi arrivate del vaccino anti-covid della Pfizer sul territorio, il buontempone aveva infatti scritto:

"Magari era meglio non avere come sindaco un tizio che abitualmente prendeva sediate in testa?" .

A tale commento, Kane non è ovviamente rimasto in silenzio, con il sindaco della Contea di Knox che ha infatti espresso il suo pensiero nel modo più cristallino e forbito possibile, dicendo:

"La WWE ha bandito i colpi alla testa anni fa, quindi buon lavoro con il tuo materiale!

Tuttavia, adoro i giochi con gli insulti infantili, quindi continua con la tua invettiva derisoria. Ma niente di troppo prolisso o sesquipedale. Le mie abilità linguistiche sono ovviamente state abbattute" .


Con un micidiale gioco di parole, Kane non ha solo fatto capire al fan di essere ancora abbondantemente in grado di intendere e di volere, ma ha anche "azzerato" la testa calda che insinuava che il wrestler non fosse in grado di governare una contea per il suo passato da atleta WWE. Non male per uno che ha subito parecchi colpi in testa, insomma.