Edge racconta l'incredibile numero di chilometri affrontati in WWE l'ultima settimana



by   |  LETTURE 749

Edge racconta l'incredibile numero di chilometri affrontati in WWE l'ultima settimana

Nell'ultima settimana che si è appena conclusa, la Rated R Superstar Edge, è tornata dopo ben 10 anni a calcare in maniera veramente importante i ring della famiglia McMahon, con una vittoria insperata della Royal Rumblle maschile di domenica scorsa, che ha così aperto la sua Road to Wrestlemania in maniera veramente grandiosa.

Nei sette giorni che si sono appena conclusi, infatti, Edge ha preso parte per la prima volta nella sua carriera, a tutti gli show WWE previsti nel calendario della federazione, andando a presentarsi davanti a tutti i campioni mondiali della compagnia, mettendoli in guardia in vista di Wrestlemania, visto che potrebbero avere lui come avversario, apparendo così anche per la prima volta in vita sua sui ring di NXT.
Edge ha dovuto così affrontare dei lunghissimi viaggi in giro per le strade degli USA, con i problemi dovuti al covid che non hanno fatto altro che allungare i suoi percorsi in macchina, che per una settimana sono sembrati quasi interminabili alla Rated R Superstar.

Edge rivela: "Ho guidato oltre 1500 miglia per tutta la settimana"

Nel suo ultimo intervento sul suo account Instagram, Edge ha voluto rivelare alcuni degli aspetti non proprio felici dell'essere un wrestler WWE, con il numero di miglia guidate nell'ultima settimana, che da solo potrebbe far desistere qualsiasi fan a seguire le gesta delle sue Superstar preferite, ma che non ha fatto desistere Edge dal prendere parte a tutti gli show WWE della settimana.

Nel suo ultimo commento, la Rated R Superstar ha infatti ammesso:

"Finalmente a casa! Che settimana. 1500 miglia guidate. Royal Rumble. Raw. NXT. Smackdown. 80 minuti nel ring in due giorni. Mi sento come se avessi fatto 12 round contro un tag team di orsi grizzly ed un gorilla, ma in qualche modo mi sento meglio di quello che pensavo.

Main event di Wrestlemania, sto arrivando" .

Dopo 11 anni dalla sua ultima vittoria alla Royal Rumble, Edge torna così sul tetto del mondo del pro-wrestling, con una settimana intensissima che quasi nessun atleta ha mai avuto nella propria carriera e che il WWE Hall of Famer ha dovuto affrontare a 47 anni, come se fosse ancora un ragazzino.

Di certo le critiche non mancheranno per aver visto vincere la Rumble ad un atleta già affermato e che attualmente sembra essere un "part-timer", ma possiamo dire che Edge ha fatto di tutto già per poter spazzare via ogni tipo di critica nei propri confronti, facendo sacrifici non da poco.