Kevin Nash lancia una frecciatina sul tributo della WWE a Brodie Lee



by   |  LETTURE 5293

Kevin Nash lancia una frecciatina sul tributo della WWE a Brodie Lee

Nelle ultime 24 ore non si è fatto altro che parlare, giustamente, della morte di Jonathan Huber, meglio conosciuto ai fan di wrestling come Luke Harper in WWE e Brodie Lee in AEW e nel circuito indipendente. A 41 anni è infatti venuto a mancare all'affetto dei suoi cari, dei colleghi e dei fan, uno dei lottatori più apprezzati degli ultimi anni, che era riuscito ad emergere sui ring della coompagnia di Stamford anche dopo essere uscito dalla stable della Wyatt Family, con il barbuto atleta che ha sempre cercato la propria strada, a costo di lasciare la compagnia numero uno nel mondo del pro-wrestling, preferendo la compagnia della famiglia Khan.

La WWE fa un piccolo tributo a Brodie Lee e Kevin Nash non ci sta

Nonostante Brodie Lee e la WWE abbiano separato le proprie strade ormai diversi mesi fa, con il lottatore che aveva richiesto più volte alla dirigenza della federazione dei McMahon di poter essere rilasciato per poter spiegare le ali in un'altra azienda che contasse un po' di più su di lui e sul suo personaggio, davanti alla morte prematura e sorprendente del ragazzone della Wyatt Family, la WWE si è sentita in dovere di fare un piccolo video-tributo al wrestler.

Nonostante i diversi messaggi di cordoglio ed i piccoli tributi rilasciati online dalla federazione di Stamford, a Kevin Nash non è comunque bastato il breve video postato sulle varie pagine social dalla WWE, con lo stesso Hall of Famer della federazione che ha infatti commentato sotto il contenuto della federazione:


"Molto piccolo" .

Sebbene molti fan abbiano dato ragione a Nash per la scarsa quantità di minuti utilizzati dalla WWE per mettere su un video tributo per l'atleta, è comunque da apprezzare il gesto della federazione di Stamford, che nonostante l'appartenenza di Brodie ad un'altra compagnia ha comunque messo da parte la politica aziendale, per poter porgere le proprie condoglianze anche ai fan, in un gesto che solitamente non avviene alla luce del sole, con la stessa AEW che ha infatti ringraziato pubblicamente la WWE per gli svariati messaggi lasciati su Twitter e le altre piattaforme digitali.