Dopo la sospensione Braun Strowman reagisce ancora alla politica WWE



by   |  LETTURE 2887

Dopo la sospensione Braun Strowman reagisce ancora alla politica WWE

Durante l'ultimo episodio di Monday Night Raw andato in onda poco più di 24 ore fa, Braun Strowman era andato ad attaccare in maniera brutale con una testata, l'official della WWE Adam Pearce, il quale aveva solo la colpa di aver utilizzato un modo di dire non troppo simpatico secondo l'ex Universal Champion della compagnia, che lo aveva così strattonato e poi colpito con una sonora testata, mandandolo al tappeto.

Ovviamente, tale comportamento avrebbe dovuto avere delle conseguenze, come capitato già a Randy Orton la settimana scorsa, con la WWE che aveva multato l'ex WWE Champion per aver messo le mani addosso a Pearce e i fatti compiuti da Strowman non sono stati decisamente da meno.
Nella giornata di ieri, quindi, la dirigenza della federazione di Stamford ha deciso di sospendere Braun Strowman in maniera indeterminata (ovviamente in funzione della storyline che porterà al prossimo feud dell'ex campione mondiale), con Braun che sparirà momentaneamente dalle scene per "vendere" la sua sospensione, in vista di nuove clamorose novità nella sua storyline.

Braun Strowman non ci sta e si scaglia contro la WWE online

Per portare avanti la propria storyline anche al di fuori dei teleschermi della federazione, Strowman ha anche rilasciato un messaggio sul proprio profilo Twitter, che andasse a scagliarsi contro la politica interna della WWE, con il lottatore che ha infatti scritto nelle scorse ore:


"Veramente? Mi state sospendendo per un qualcosa che mi spetta e che ho guadagnato? Tutti quanti sanno, anche i loro fratelli lo sanno cosa ho fatto per arrivare qui e cosa ho guadagnato ancor di più per un'opportunità titolata.

Che vada al diavolo tutto questo posto e la politica di me**a del backstage!!! " . A quanto pare, la lunga storyline che vedrà ascendere Braun Strowman al main event di Monday Night Raw è solamente iniziata, con una guerra interna tra Strowman e la politica della federazione che porterà il lotatore probabilmente molto lontano, addirittura al famoso match titolato contro Drew McIntyre che in molti hanno già dato come organizzato dalla stessa dirigenza WWE.