Usa 2020, anche Kevin Owens prende in giro Trump: "Hai vinto? Pure io"



by   |  LETTURE 1925

Usa 2020, anche Kevin Owens prende in giro Trump: "Hai vinto? Pure io"

Joe Biden è il nuovo presidente degli Stati Uniti d'America, carica che assumerà il 20 gennaio 2021. Eppure non tutti negli Usa ne sono convinti. A partire dall'attuale inquilino della Casa Bianca, Donald Trump. Sono tantissime le polemiche che si sono susseguite in queste ore, e anche le ironie nei confronti dell'attuale presidente. E anche il mondo del wrestling non si è lasciato sfuggire l'occasione di partecipare al dibattito, nel quale si è inserito anche Kevin Owens.

Il canadese, che in WWE rappresenta una percentuale sicuramente minoritaria di sostenitori del candidato democratico, ha infatti pubblicato su Twitter un post dei suoi, mettendo direttamente nel mirino Trump con la sua consueta ironia pungente. Il tutto è partito dal tweet pubblicato da Trump in persona, che nella mattinata americana di sabato aveva scritto senza giri di parole (e tutto in caratteri maiuscoli) "Ho vinto io queste elezioni, e di molto". Parole molto chiare, e altrettanto false (tanto che perfino Twitter le ha bollate come non corrispondenti al vero).

E Kevin Owens ha deciso di intervenire sulla vicenda rispondendo direttamente al post in questione, e scegliendo l'arma del paradosso. "Certo, e io ho battuto Goldberg a Fastlane nel 2017 conservando il mio titolo di WWE Universal Champion", ha infatti scritto il Prizefighter:
 

Kevin Owens come CM Punk: i post pro-Biden (e contro Trump)

Kevin Owens non è certo il primo wrestler (e ex campione assoluto della WWE) a scegliere l'ironia per commentare l'esito delle elezioni che hanno sancito la vittoria di Joe Biden e la sconfitta di Donald Trump. Un altro volto noto dei fan del wrestling a farsi notare per un intervento simile sui social è stato infatti CM Punk in persona.

Lo Straight Edge di Chicago, intervenendo su Twitter poco minuto dopo l'esito elettorale, ha infatti deciso a sua volta di prendere in giro Trump. E, più o meno direttamente, il suo "grande amico" Vince McMahon.

Lo si capisce in maniera molto chiara dal fotomontaggio che ha pubblicato sul suo profilo ufficiale, in cui CM Punk ha deciso di sostituire la testa di Biden alla sua, in uno dei momenti cardine della sua esperienza in WWE. Ossia quello della "inattesa" vittoria di Money in the Bank 2011, con tanto di "bacio d'addio" a Vince McMahon in persona.