Charlotte Flair lontana dalla WWE per un anno? La sua durissima risposta



by   |  LETTURE 3205

Charlotte Flair lontana dalla WWE per un anno? La sua durissima risposta

Charlotte Flair lontana dai ring della WWE probabilmente per un anno, a causa di un brutto infortunio alla cuffia dei rotatori destinato a farle perdere anche WrestleMania 37. Parola del padre Ric Flair, o forse no.

Perché la notizia, che abbiamo pubblicato anche noi, è stata letta su Twitter dalla diretta interessata, che se l'è presa direttamente con una delle fonti (non originarie) che l'aveva rilanciata. Se infatti le parole di Ric Flair risultano essere state rilasciate in origine a 'WrestlingINC', tra coloro che le hanno ripubblicate c'è il sito 'Ringside News'. E proprio verso quest'ultimo si è concentrata la rabbia della pluricampionessa di Raw, SmackDown e NXT, che non solo ha smentito il tutto ma è anche passata al contrattacco con parole molto gravi e pesanti.

"Questo non è lontanamente vero, c**zo, ma lascerò perdere perché proviene dallo stesso sacco di m**da che stava facendo 'battutine' su uno psicopatico che ha cercato di rapire una mia collega. Se seguite questa spazzatura, vergognatevi", ha scritto la Queen of Wrestling:
 


Il riferimento è ovviamente alla bruttissima disavventura vissuta da Sonya Deville, di cui è stata recentemente resa nota l'esistenza di uno stalker che per anni l'ha tartassata tentando addirittura di organizzarne il rapimento appostandosi sotto casa sua.

Charlotte Flair e la lunga sosta dalla WWE: chi ha sbagliato?

Al netto del duro attacco a 'Ringside News', resta a questo punto da capire come sia possibile che 'WrestlingINC' abbia riportato un virgolettato sbagliato di Ric Flair, che Ric Flair stesso abbia mentito sulle condizioni di salute della figlia (difficile crederlo) o che qualcosa nella diffusione delle sue parole sia stato malinterpretato. Ad ogni modo Charlotte Flair ha fatto chiaramente capire che la sua assenza dal ring per un anno non corrisponda al vero.

E, avendone parlato anche noi (pur riportando ciò che avevano riferito le fonti americane di cui sopra), non ci resta che chiedere scusa innanzitutto alla stessa Charlotte Flair e poi anche a voi lettori per avervi scritto qualcosa di inesatto o addirittura sbagliato.