Firefly FunHouse Match, The Fiend rapisce victorlaszlo88: "Ne voglio di più" *VIDEO*

Volto tra i più noti di YouTube, aveva già raccontato il personaggio di Bray Wyatt in passato. Ora, dopo WrestleMania, rilancia: "Sono estasiato".

by Marco Enzo Venturini
SHARE
Firefly FunHouse Match, The Fiend rapisce victorlaszlo88: "Ne voglio di più" *VIDEO*

Del Firefly FunHouse Match di WrestleMania 36 tra Bray Wyatt e John Cena abbiamo già parlato, e quasi certamente continueremo a farlo. Ma l'eco di questo particolarissimo ed estremamente polarizzante segmento di WrestleMania è uscito dai canoni più consueti della fanbase del wrestling, sbarcando su YouTube. Dove è tornato ad occuparsi di The Fiend qualcuno che il wrestling lo mastica eccome, ma si occupa di cinema: victorlaszlo88.

Già autore di un indimenticabile video in occasione del debutto di The Fiend a SummerSlam 2019, victorlaszlo88 ha deciso di trattare anche l'ultima apparizione del personaggio di Bray Wyatt. Grazie anche a un piccolo aiuto di WorldWrestling.it (il nostro articolo in cui erano elencate le tante chicche del Firefly FunHouse Match), il popolare youtuber ha analizzato tutto l'incontro dal primo istante a dopo la sua conclusione (incluso il commento di Titus O'Neil).

Partendo da una premessa per i suoi fan digiuni di wrestling, victorlaszlo88 nel corso del video esprime tutto il suo entusiasmo per uno spettacolo che "non capiva perché tante persone gli stessero chiedendo", ma che poi l'ha lasciato "sbigottito" e gli ha permesso di "capire subito come mai voleste in generale avere un mio parere".

Analizzando segmento per segmento, fotogramma per fotogramma il match, victorlaszlo88 sottolinea come "il tormentone 'let me in' trovi un suo senso specifico e un significato profondo".

Senza aggiungere altro, vi lasciamo alla visione del bellissimo filmato di victorlaszlo88, uno splendido omaggio di un "fan non sfegatato di wrestling" (parole sue) alla disciplina che amiamo. Oltre che uno splendido regalo alla frammentata comunità dei fan italiani di wrestling, che potrà magari arricchirsi di qualche curioso in più grazie alle sue parole ("nell'ambito del wrestling non avevo mai visto una cosa così tanto strutturata, narrata alla perfezione, con un montaggio epilettico e scavalcamenti di campo, ma ricercati. Dopo aver visto questo The Fiend ne voglio di più, sono rimasto estasiato. Dal punto di vista cinematograico è tanta roba"):

Fiend Bray Wyatt Wrestlemania
SHARE