Seth Rollins continua: "CM Punk è ora di combattere in WWE, non di parlare"


by   |  LETTURE 1805
Seth Rollins continua: "CM Punk è ora di combattere in WWE, non di parlare"

Uno dei tasti più dolenti per i fan della compagnia negli ultimi anni, è stato quello di non poter rivedere il proprio beniamino CM Punk in azione sui ring della WWE, per via del bruttissimo modo in cui il Second City Savior si è assentato da essa e per via dei cattivi rapporti che ne sono scaturiti con la dirigenza WWE nei giorni e negli anni a seguire.

Il ritorno di Punk in WWE è però sempre rimasto nei cuori e nelle menti di molti fan in giro per il mondo e dopo il ritorno dell'ex WWE Champion sui teleschermi della FOX, su WWE Backstage, tale ritorno non è mai stato più vicino; ora più che mai.
Grazie al ritorno, attualmente solo come opinionista, del wrestler di Chicago a fianco dei suoi ex colleghi nello studio della Fox, in molti hanno cominciato a fantasticare su quali dream match potrebbe compiere il wrester di Chicago qualora volesse tornare a fare una capatina anche sui ring della WWE, oltre che nei programmi di talk-show.
A fantasticare su possibili match con Punk ci ha pensato anche l'ex Universal Champion Seth Rollins, che ha già sfidato l'ex leader del Nexus durante le scorse settimane, insieme a Bray Wyatt e che continua a stuzzicare il marito di AJ Lee a tornare sul quadrato dei McMahon, cercando di prenderlo sull'orgoglio, cosa che a Punk decisamente non manca.

Durante le scorse ore, l'Architetto della WWE ha infatti rincarato la dose scrivendo sul proprio account Twitter:


"Non parlare di me, combatti con me.

Ti raggiungerò in un attimo."

Il riferimento è chiaro alla frase di Punk che ha messo in guardia tutte le Superstar e gli addetti ai lavori della WWE in merito alla sua prossima comparsata a WWE Backstage, nella giornata di domani e dal quale ha detto che nessuno verrà risparmiato dalla sua lingua tagliente.

Chissà se prima o poi dalle parole si passerà ai fatti sul ring, come in molti ormai sperano da anni o se veramente il talento di Chicago ha deciso una volta per tutte di appendere gli stivali al chiodo.