La WWE accontenta i fan del web: Southpaw Regional Wrestling sta tornando?


by   |  LETTURE 1239
La WWE accontenta i fan del web: Southpaw Regional Wrestling sta tornando?

Non tutti i fan della WWE seguono assiduamente la compagnia anche nelle sue tante rubriche su YouTube, ma tra il 2017 e il 2018 la compagnia ne lanciò una che fece letteralmente impazzire coloro che la seguirono online, e che arrivarono a definirla "il miglior prodotto della compagnia nel 2017" (nello stesso periodo in cui a SmackDown c'era Jinder Mahal come WWE Champion e Raw verteva sul nuovo Universal Champion Brock Lesnar, che aveva appena strappato il titolo a Goldberg).

Si tratta di Southpaw Regional Wrestling, i buffi tapings di una finta piccola federazione indipendente degli anni '80 (ma in cui ci sono anche chiari richiami agli anni '70) in cui buona parte degli atleti del roster dell'epoca di SmackDown, con qualche incursione di qualche "ospite" di Raw, diedero vita a loro esilaranti alter ego coinvolti in strampalate storyline e con gimmick stereotipatissime.

Si passa dai due conduttori, l'ingessatissimo Lance Catamaran interpretato da John Cena (che però ogni tanto perde le staffe) e il suo "color commentator" Chett Chetterfield (un Fandango che nell'arco della serie passa da irresistibile rubacuori a alcolista dal cuore spezzato dopo il suo mancato matrimonio con la svampita intervistatrice Susan, ossia Renee Young), al malvagio e ricchissimo proprietario della compagnia, un Tyler Breeze dai baffi finti che volano costantemente via e che interpreta Mr Mackelroy.

Quindi i vari lottatori, i principali dei quali sono il tag team Tex2Badd (composto da Tex Ferguson & Chad 2 Badd, rispettivamente Luke Gallows & Karl Anderson), che in una serie cercano disperatamente di raggiungere l'arena in tempo per lo show (non riuscendovi mai) e nell'altra vivono un drammatico split, con il povero Tex (interpretato magistralmente da Gallows) che perde progressivamente l'uso di un occhio, quello dell'altro e quello di entrambe le gambe, ma sfida comunque l'ex compare a un match.

Non vanno poi dimenticati l'imbattibile campione John Johnson (TJP), l'insopportabile sponsor Malibu Al (interpretato da un urticante AJ Styles che cerca di vendere costantemente pessime auto usate), Nicci Lee Styxxx (un wrestler/rocker palesemente ispirato ai Guns 'n Roses, interpretato da Dolph Ziggler, il cui esordio è sempre "imminente"), "Astonishing" Adam Düng (un The Miz completamente incapace di esprimersi al microfono preso di mira dagli inquietanti Voo e Doo, rispettivamente Xavier Woods e Big E), Big Bartholomew (l'amabile contadino interpretato da Rusev), la povera Debbie Desperado (ossia Natalya, unica wrestler donna in una compagnia che non ha altre lottatrici, e che quindi è destinata a non combattere mai) e ovviamente il doppio personaggio di Daniel Bryan, l'amichevole francese René Beret e l'esagitatissimo patriota americano Dan Bandana.

Tutti questi personaggi, indimenticabili per chi li ha visti e completamente ignoti per chi se li è persi, potrebbero tornare nel 2020. Questo è quanto ha suggerito Fandango, tramite un post su Instagram in cui lo si vede vestito da Chett Chetterfield al fianco di John Cena/Lance Catamaran.

Senza dimenticarsi che quell'anno, a WrestleMania, si presentò al WrestleMania Axxess proprio nei panni di Chett, con il fido Tyler Breeze vestito da Mr Mackelroy:

Stay tuned....

#southpawregionalwrestling #2020 @johncena

Un post condiviso da WWE Fandango (@wwefandango) in data:


Che la Southpaw Regional Wrestling stia per tornare davvero? Intanto, per chi se la forse persa all'epoca, un consiglio: recuperatevela, si ride davvero.

E se volete farlo, ecco qui tutti gli episodi pubblicati su YouTube dalla WWE (con un accorgimento, la seconda serie è un prequel della prima, ma noi suggeriamo di vederle nell'ordine con cui le distrubuì la compagnia e cioè partendo dal 1987 e non dal 1986):