Hulk Hogan, guai nel viaggio verso l'Arabia Saudita: lo aiuta Brock Lesnar



by   |  LETTURE 4021

Hulk Hogan, guai nel viaggio verso l'Arabia Saudita: lo aiuta Brock Lesnar

Viaggiare dall´America all´Arabia Saudita può non essere esattamente una passeggiata, specie se il trasferimento deve essere effettuato a rotta di collo a causa di una tabella di marcia piuttosto serrata. Lo hanno scoperto a loro spese Hulk Hogan e il fido Jimmy Hart, costretti a un atterraggio d´emergenza nientemeno che in Islanda.

Lo ha reso noto lo stesso Hulkster, tramite due post pubblicati in diretta su Facebook: nel primo si vedono i due pronti a partire su un comodo jet privato, mentre nel secondo è documentato l´inatteso scalo nella gelida località scandinava (dove peraltro anche il meteo ha tutt´altro che aiutato). E Hulk, che si è incaricato di commentare i filmati che stava girando personalmente ha voluto sottolineare che in loro soccorso è giunto un altro aeroplano, di proprietà di "un amico del Minnesota":





E chi potrà mai essere un "amico del Minnesota" che nelle stesse ore è partito dall´America per andare in Arabia Saudita? Tutti gli indizi conducono proprio a Brock Lesnar, che pure in queste ore è stato accreditato di un altro tipo di scelta, ossia quella di volare con il charter della WWE insieme a tutte le altre Superstars.

Del resto però il WWE Champion non compare in nessuno dei video di Hogan (e nemmeno viene apertamente menzionato), quindi resta il dubbio che abbia semplicemente prestato il suo jet al Real American, con cui potrebbe anche non aver viaggiato.