Kevin Owens non accetta l'esito del WWE Draft: "Sono ancora arrabbiato"


by   |  LETTURE 4094
Kevin Owens non accetta l'esito del WWE Draft: "Sono ancora arrabbiato"

Nel corso della prima puntata del WWE Draft 2019 abbiamo visto le reazioni nella stanza dei bottoni di Raw e SmackDown, con le dirigenze di Usa Network e Fox esultare in occasione di alcune chiamate particolarmente significative.

Le prime assegnazioni dei nuovi lottatori dei due roster, però, non sono state accolte necessariamente bene da tutti. A partire proprio da alcuni dei lottatori in questione. Uno di loro è Kevin Owens, divenuto un po' a sorpresa una Superstar di Raw dopo essersi conquistato SmackDown passo dopo passo in queste ultime settimane e mesi, fino al culmine dell'apprezzatissimo Ladder Match nel debutto stagionale dello show blu, al termine del quale ha costretto Shane McMahon al licenziamento.

Ora invece il canadese tornerà nel roster rosso, lo stesso che salutò oltre tre anni fa la sua unica vittoria di un titolo assoluto: quell'Universal Championship che divenne suo nel celebre Fatal 4-Way match in cui Triple H tradì Seth Rollins permettendo a KO di trionfare ai danni anche di Roman Reigns e Big Cass.

Nel frattempo però è occorso parecchio tempo al Prizefighter per conoscere il suo destino, tanto che la sua chiamata è arrivata addirittura al terzo giro del Draft. E proprio questo dettaglio lo ha mandato su tutte le furie, tanto da generare uno sfogo su Twitter.

"Ieri sera il team social della WWE mi ha chiesto i miei pensieri dopo essere stato draftato a Raw - ha scritto infatti Owens -. Ho dato loro una risposta completamente onesta, a cuore aperto. Hanno deciso di non pubblicare il filmato, perché davo l'impressione di essere arrabbiato.

Beh, lo ero, arrabbiato. E ancora lo sono. Round 3... Sembra proprio che io abbia ancora molto da dimostrare":


Un Kevin Owens, insomma, che si sente ancora sottovalutato da chi comanda in WWE. Chissà se il ritorno a Raw cambierà questi equilibri...