Jon Moxley e i jeans di Dean Ambrose: "Ecco perché non li userò mai più"


by   |  LETTURE 3312
Jon Moxley e i jeans di Dean Ambrose: "Ecco perché non li userò mai più"

Dean Ambrose tra le altre cose aveva una caratteristica estetica che spiccava immediatamente agli occhi dei fan non appena l'allora Lunatic Fringe si presentava sul ring: non aveva una normale tenuta da lottatore di wrestling, ma era vestito con dei comunissimi jeans e una canottiera, che a seconda dei casi poteva essere grigia, bianca o nera.

Questo il look scelto per il lottatore dopo l'esperienza dello Shield (e abbandonato solo nelle occasioni dei ritorni dello Shield e del suo ultimo periodo da heel). Ma come mai questa scelta particolare? Lo ha spiegato il diretto interessato, ormai tornato nei panni di Jon Moxley in AEW e NJPW, che ci ha tenuto a precisare come non lo vedremo mai più in azione su un ring vestito così.

"Adesso volevo cambiare il mio stile, ma in WWE ero vestito così perché ero io che mi ero voluto vestire così sin dall'inizio - ha ammesso il lottatore originario di Cincinnati in un'intervista rilasciata per la New Japan Pro Wrestling -.

Il motivo è presto detto, tutti quanti avevano queste braghe luccicanti e modaiole, mentre io volevo dare l'idea di un picchiatore da strada, di un tizio molto più rozzo. Ma se ora devo essere sincero, lottare indossando i jeans fa schifo"

Una presa di distanze con il passato, che Moxley ha poi voluto spiegare: "Il problema è che è difficile muoversi indossando i jeans, e poi sono caldi e ti fanno sudare da morire. Basta, ho finito con i jeans quando faccio wrestling, i normali pantaloni da lottatore sono molto più comodi"

Talmente comodi che all'inizio gli hanno procurato anche qualche problema: "Ero troppo abituato ai jeans, quindi quando ho messo le braghe da lottatore mi sono guardato allo specchio e avevo la sensazione di essere senza niente addosso.

Sapevo però che era ciò che andava fatto, perché avrebbe lasciato tutti quanti di stucco vedermi vestito così"