Ronda Rousey e i suoi problemi a WrestleMania: tutto ciò che c'è da sapere


by   |  LETTURE 5310
Ronda Rousey e i suoi problemi a WrestleMania: tutto ciò che c'è da sapere

Ronda Rousey ha attirato su di sé moltissime attenzioni per una WrestleMania 35 in cui era la campionessa in carica nel main event, il primo della storia a vedere sole lottatrici donne al centro della scena. E il finale del Triple Threat Match del MetLife Stadium, in cui la Rowdy ha combattuto contro Charlotte Flair e Becky Lynch ha portato dietro di sé moltissime polemiche, alcune delle quali vi abbiamo già riportato in queste pagine.

Prima di procedere nella lettura, però, un avvertimento: questo articolo tratta molto in profondità degli avvenimenti di WrestleMania, perciò se ancora non avete assistito all'evento non proseguite nella lettura.

Se invece volete saperne di più, per avere un resoconto dettagliato dei risultati dello show newyorkese potete trovarlo su QUESTO ARTICOLO. Riguardo Ronda, come abbiamo già visto, non sono mancate le polemiche per il finale del suo incontro, in cui è stato abbastanza evidente un errore che sembra aver innervosito non poco la stessa lottatrice californiana.

La quale, a sua volta, sembra aver affrontato WrestleMania in condizioni tutt'altro che buone, come sottolineato da Dave Meltzer sulla sua 'Wrestling Observer Radio': "Aveva una mano fratturata, e anche in maniera piuttosto grave.

E questo problema gliel'hanno diagnosticato davvero da poco" Non è tutto, perché ad esempio il finale in cui Ronda è stata sconfitta per schienamento e non per sottomissione (nonostante tutte e tre le contendenti abbiano proprio una mossa di sottomissione come finisher) è stata decisa dalla WWE proprio per la Rowdy, per la quale è stata ritenuta "poco credibile" una sconfitta giunta dopo aver ceduto: "Questo è ciò che io so, inizialmente era previsto che dovesse cedere e l'idea piaceva a moltre tra le persone che lavorano in WWE.

Ma molte altre erano contrarie, e alla fine si è deciso per uno schienamento. E so che alla fine si è deciso di non chiudere il tutto con una sottomissione, perché è prevalsa l'idea che Ronda che cede per sottomissione sarebbe risultata un segmento troppo finto.

Questa è stata la sensazione che alla fine ha prevalso tra chi prende le decisioni in WWE" E ora l'impressione di molti è che per Ronda possa arrivare una pausa dalla WWE. Tra chi lo pensa c'è anche Meltzer, che a differenza di alcuni colleghi sostiene però che si tratti di una decisione temporanea, che alla fine porterà l'ex campionessa di Raw a tornare sui ring di Stamford: "Questo match è stato programmato dalla WWE per essere il suo ultimo incontro, anzi è stato il suo ultimo incontro.

Se a un certo punto tornerà in WWE? Ovviamente sì, ma dipende da lei. Difficile però stabilire quando, in questo momento forse è difficile avere certezze per tutto ciò che riguarda Ronda Rousey"