Charlotte Flair: "Il Performance Center mi ha aiutato molto agli inizi"


by   |  LETTURE 725
Charlotte Flair: "Il Performance Center mi ha aiutato molto agli inizi"

La superstar di SmackDown Live, nonché figlia del leggendario WWE Hall of Famer Ric, vale a dire Charlotte Flair, ha rilasciato una lunga intervista a Josh Lawless, corrispondente di SportBible, spiegando nei dettagli come il WWE Performance Center l’abbia aiutata a diventare la campionessa che è ora.

“Conoscevo il Performance Center grazie a mio padre, ma quando mi sono presentata lì, non sapevo nulla in materia di lotta. Non lo avevo mai visto dal vivo, non ne conoscevo la storia. Sapevo soltanto che piaceva molto a mio padre.

Quindi ero come una lavagna pulita all’inizio, prima che loro gradualmente mi plasmassero. Sì, avevo un certo cognome, ma non mi è mai stato permesso di avere privilegi o scorciatoie. Il nome di mio padre non mi ha dato alcun vantaggio rispetto agli altri” – ha raccontato Charlotte.

Uno degli snodi cruciali per ogni superstar è il trasferimento da NXT al roster principale: “Non è semplice arrivare a Raw o SmackDown. Penso che sia più facile farsi notare, ma questo non significa necessariamente che verrai richiamato in futuro.

I talenti emergenti di NXT dovranno fare un sacco di sacrifici. Questa è una disciplina a cui devi dedicarti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e può essere davvero un fardello ad un certo punto, ma prima o poi arriverà il tuo momento.

E quando hai la tua chance, usa tutto il tuo potenziale, ricordandoti sempre che ogni piccolo dettaglio fa la differenza” – ha aggiunto la sette volte campionessa del mondo WWE.