CM Punk torna in tribunale: l'amico Colt Cabana gli fa causa


by   |  LETTURE 2470
CM Punk torna in tribunale: l'amico Colt Cabana gli fa causa

CM Punk e Colt Cabana hanno vinto il processo che li vedeva opposti alla WWE e per l'esattezza al medico della federazione Chris Amann, ma qualcosa è andato storto.

Infatti ora è stato proprio Cabana a citare in giudizio il suo storico amico, per una questione legata ancora una volta alla fatidica puntata del suo podcast che generò il polverone. E nel caso in cui dovesse vincere, lo Straight Edge dovrebbe versargli qualcosa come un milione e 200mila dollari.

A parlare della vicenda è stato in queste ore il 'Chicago Sun Times', che ha pubblicato un importante aggiornamento sulla vicenda legale tra i due, amici fraterni sin da quando combattevano nelle federazioni indipendenti dell'Illinois ma che ora rischiano seriamente di vedersi interrompere un rapporto rimasto profondo e inalterato per decenni.

Secondo quanto appreso dal quotidiano, Scott Colton (vero nome di Cabana) ha intentato causa a Phillip Jack Brooks (CM Punk) per violazione contrattuale e frode. Il giudizio sarà preso in carico dal tribunale della Contea di Cook.

Il motivo della causa riguarda le spese processuali sostenute dai due nella causa contro la WWE: la cifra che si sono complessivamente sobbarcati fu di 513,736 dollari e, secondo Cabana, lo Straight Edge gli aveva garantito di coprire di tasca sua l'intera cifra.

Ora però l'ex campione WWE intende dividere il conto a metà, riservando al collega 256,868 dollari. Glielo avrebbe comunicato aggiungendo: "Adesso sei da solo". Il 'Chicago Sun Times' ha aggiunto che Cabana non intende farsi risarcire solo degli oltre 200mila dollari che Punk non ha versato, ma vuole ottenere anche un ulteriore milione di dollari come risarcimento danni.

La causa sostiene infatti che "Brooks ha agito con frode, malizia e intento vessatorio nei confronti di Colton, con la deliberata volontà di causare danni a Colton". Insomma, la famigerata edizione di 'Art of Wrestling', il podcast di Cult Cabana che ospitò lo sfogo di CM Punk post addio alla WWE nel 2014, sembra non aver ancora esaurito il proprio carico di pesanti conseguenze per lo Straight Edge, dal punto di vista sia dei rapporti che (evidentemente) del portafogli.

.