PROTAGONISTI

AJ Styles: "Scriverò un fumetto sul mio esordio alla Royal Rumble"

-  Letture: 263
by Marco Enzo Venturini

Il Fenomenale annuncia un albo in cui racconterà i retroscena sulla sua prima notte in WWE e le ore precedenti.

AJ Styles è un campione di wrestling tra i più riconosciuti al mondo, ma è famoso anche per alcune sue passioni da vero nerd. Una, piuttosto nota, è quella per i videogiochi.

Ma poi c'è anche quella per i fumetti. E proprio in tale ambito è arrivato in queste ore un annuncio che farà esultare i fan del genere amanti anche del wrestling (e non sono pochi). "Scriverò un fumetto sulla notte della Royal Rumble 2016, quella del mio esordio in WWE", ha infatti dichiarato il Fenomenale a 'CBS Sports', precisamente nel podcast 'In This Corner'.

L'opera, prodotta da Boom Studios (creatori della serie di albi targati WWE "Then. Now. Forever."), uscirà nell'ambito della serie WWE Royal Rumble 2018 Special e sarà distribuita a partire dal 10 gennaio 2018.

A dare una mano ad AJ Styles ci sarà Michael Kingston, già autore della storia 'Headlocked'. "Quella è stata una notte molto importante per la mia carriera - ha raccontato a CBS l'attuale campione degli Stati Uniti -.

Penso che potrete capire che cosa diavolo ho dovuto affrontare nel corso di quella giornata, cosa è avvenuto e come mi sono sentito. Davvero è stata una giornata piuttosto incredibile. Non molti atleti hanno potuto bagnare un esordio in WWE come il mio, perciò quello che faremo sarà mettere per iscritto quel percorso.

Che è stato un percorso emozionante, eccitante e fichissimo". La Royal Rumble 2016 si tenne a Orlando. Ma la giornata di AJ iniziò altrove: "Altro che Orlando, noi ce ne andammo a Tampa. Perciò nessuno sapeva che stavo davvero per partecipare alla Rumble, e questo è stato fantastico.

Qualche ora prima del debutto stavo guidando una macchina che la WWE mi aveva procurato per mantenere il più possibile il segreto. Sono arrivato in un posto e letteralmente schizzato da quella macchina a un rimorchio dove nessuno potesse vedermi.

Non sapevo si sarebbe trattato di una faccenda così complicata". Quindi la prima riunione da lottatore WWE, per preparare la Rumble insieme a quelli che sarebbero divenuti i suoi titolari e i suoi colleghi. "Ero nervoso - ha ammesso Styles -.

La WWE non era ancora la mia casa. Andare nella casa di qualcun altro ti può far sentire intimidito, specie dopo che lavori nel business da tanti anni come era il mio caso. E invece ero in WWE, questo colosso dello sport spettacolo, ed ero quello nuovo.

Un pivellino. Una sensazione molto strana, ma anche molto eccitante. Grandiosa". E quindi, finalmente, il suo primo atto da lottatore WWE. Royal Rumble, ingresso numero 3: AJ Styles sale sul ring e trova il numero 1 Roman Reigns, fresco di eliminazione di Rusev.

"Penso che la nostra chimica sia stata incredibile sin da quel primo giorno alla Rumble. Nessuno di noi aveva assolutamente idea di come combattesse l'altro e ci mettemmo a danzare insieme come una vecchia coppia. Da allora in poi è sempre stato una vera magia".

.

Powered by: World(129)