PROTAGONISTI

Bray Wyatt ringrazia Heyman: "Se non fosse stato per lui non avrei mai saputo che..."

-  Letture: 1235
by Roberto Trenta

Durante una delle sue ultime interviste il leader della defunta Wyatt Family ringrazia il Mad Genius

Che Bray Wyatt provenga da una famiglia completamente radicata nel mondo del pro-wrestling è ormai cosa nota, suo padre è infatti il leggendario I.R.S. ovvero Mike Rotunda visto nelle spoglie di un esattore delle tasse spocchioso ed antipatico negli anni '90, suo nonno invece era il WWE Hall of Famer BlackJack Mulligan nome d'arte del wrestler Robert Jack Windham, recentemente scomparso all'età di 73 anni; suo fratello invece è il Bo Dallas che vediamo di rado negli show settimanali della WWE e che ha vinto alcuni anni fa anche l'NXT Championship.
Tutti accomunati dal mestiere di wrestler, ma a differenza di Bray (il cui vero nome è Windham Lawrence Rotunda), nessuno ha mai vinto un titolo mondiale WWE, mai nella propria carriera.

A dare tale notizia allo stesso Bray, il quale a quanto pare era all'oscuro di tale curioso aneddoto, ci ha pensato nientepopodimeno che il manager di Brock Lesnar, Paul Heyman, il quale il giorno dopo aver vinto il WWE Championship nell'Elimination Chamber, si è congratulato con Wyatt dicendogli di essere contento perchè quel titolo arrivava finalmente in casa Rotunda/Windham, dopo decenni di storia nel pro-wrestling mondiale.

A rivelare questa curiosità è stato direttamente Bray ai microfoni del famoso Sam Roberts' Podcast, al quale ha rivelato: "Veramente non sapevo nulla di questa cosa.

Devo ringraziare Paul Heyman se l'ho scoperto. Appena vinto il titolo mi ha chiamato in disparte e mi ha fatto i complimenti, ma io non sapevo neanche a cosa si riferisse all'inizio. Pensavo fosse solo contento che io avessi vinto il titolo mondiale.

Sinceramente non mi sono mai misurato con il resto della mia famiglia su cosa avessi vinto io e cosa loro, anche perchè di titoli non ne ho praticamente mai vinti. Ho solo fatto il miglior lavoro possibile, ho veramente faticato tanto per raggiungere sempre il meglio.

Quando me l'ha detto sono rimasto veramente sorpreso, pensavo che mio nonno almeno l'avesse vinto. Sono rimasto veramente contento di quello che mi ha detto; di tutti i wrestler della mia famiglia io ero il primo a ricevere tale onore." .

Powered by: World(129)