I commoventi auguri di JoJo per la festa del papà a Bray Wyatt

Nel giorno della festa del papà americana, l'ex annunciatrice WWE fa gli auguri al defunto compagno, lasciando emozionati i fan della compagnia

by Roberto Trenta
SHARE
I commoventi auguri di JoJo per la festa del papà a Bray Wyatt
© Joseann Alexie Instagram/Fair Use

Una delle perdite più gravi che il mondo del pro-wrestling abbia subito lo scorso anno è stata quella della morte prematura di Bray Wyatt, ex campione mondiale WWE, morto per un arresto cardiaco improvviso, arrivato nella sua casa, dopo alcune complicazioni dovute al covid.

Come un fulmine a ciel sereno, quindi, la sua famiglia e la famiglia "allargata" del pro-wrestling, hanno perso da un giorno all'altro uno dei più fantasiosi e splendidi ragazzi che la nuova guardia della WWE abbiano mai avuto, con la persona che più ci ha perso che è stata JoJo Offerman, compagna di vita e madre dei figli di Bray Wyatt.
Nella giornata dedicata alla festa del papà che si festeggia negli Stati Uniti, JoJo ha voluto fare gli auguri a modo suo al compianto compagno, lasciando emozionati tutti i fan della WWE, con le seguenti parole che hanno smosso le coscienze e le memorie di tutti:
 

"Una delle mie cose preferite di te saranno sempre che eri un padre incredibile. I bambini non lo dimenticheranno mai e prego che un giorno, crescendo, possano essere come te e trovare qualcuno che li ami come facevi tu. Buona festa del papà amore mio. Grazie per essere stato il miglior papà, Ci manchi immensamente".

Bray Wyatt e l'omaggio arrivato dal mondo MMA

Lo scorso 20 Aprile, si è svolto l’evento Cage Warriors 171 a Glasgow dove, nel Main Event, l’italiano Dumitri Girlean ha affrontato l’idolo di casa, “The Bad Guy” Chris Bungard nel main event della serata. Mentre Dumitri ha dovuto affrontare un pubblico completamente contro di lui, Bungard ha voluto deliziare i suoi fan con un omaggio al compianto Windham Rotunda, vestendo i panni della prima gimmick di Bray Wyatt, ovvero l’Eater of Worlds. 
Subito dopo l’ingresso di Girlean, le luci alla Braehead Arena si sono spente. La voce di Bungard rieccheggia, intonano l’iconica canzone di Bray Wyatt, “He’s got the whole world in his hands”. Dallo schermo, compare lo scozzese, con la stessa camicia e il cappello di Bray Wyatt, con la sua iconica lanterna in mano, accesa. Appena finito di cantare, Bungard conclude così: “Glasgow! We’re here!”, per poi spegnere la lanterna alla sua stessa maniera, con la stessa enfasi che usava Windham. 

Bray Wyatt
SHARE