Uno dei figli di Sting si sta allenando per diventare un wrestler: i retroscena

Una passione nata durante il match di ritiro del padre, l'aiuto di una superstar AEW e la voglia di portare avanti l'eredità del grande Sting

by Rachele Gagliardi
SHARE
Uno dei figli di Sting si sta allenando per diventare un wrestler: i retroscena
© AEW YouTube/Fair Use

La data del 3 marzo 2024 è una data che i fan del professional wrestling si ricorderanno per sempre, perché in quel giorno Sting si è ritirato all’età di quasi 65 anni lasciando un vuoto incolmabile nella disciplina, ma non nel cuore dei fan che per anni lo hanno amato e supportato. The Icon ha deciso di appendere gli stivali al chiodo con un ultimo match in All Elite Wrestling al fianco di Darby Allin con i due che sono andati a scontrarsi con gli Young Bucks in un Tornato Tag Team Match con in palio gli AEW World Tag Team Titles.

Il match, che si è svolto nel main event dello show, è stato ricco di spot e momento molto belli, a partire dall’entrata speciale di Sting che si è portato dietro i suoi due figli maschi che si sono mascherati come lui nelle versioni 1990 WCW Great American Bash e nWo Wolfpac Sting e sembra proprio che uno dei due si sia talmente tanto innamorato di quella serata, da aver deciso di diventare un wrestler.

Infatti, in una recente intervista con Sean Ross Sapp di Fightful, Darby Allin ha fatto sapere che Steven Borden si è messo a dormire dentro una tenda nel suo giardino per poter usare poi il suo ring personale per allenarsi. Allin ha precisato che inizialmente non c’era interesse da parte dell’uomo di avere una carriera in questa disciplina, ma che la sua partecipazione a Revolution gli ha fatto venire voglia di provare, anche perché sia lui che il fratello hanno avuto uno spot nel match.

Steven e la dedica al padre

Prima del grande giorno, proprio Steven Borden aveva fatto una dedica social al padre, riportata anche da noi sulle nostre pagine, che recita:Eri Sting prima che nascessi. Non ho mai conosciuto una vita in cui non esiste la possibilità che tu scenda dal soffitto, che ti tuffi da oggetti alti, e che tu non esegua la Scorpion Death Drop sulle persone. Ma ora che il giorno è quasi arrivato, [posso dire] di non aver mai avuto così tanta ammirazione e così tanto rispetto per te come adesso. Ci sono troppe cose che potrei dire - non so come metterle tutte insieme.

Per ora dirò solo questo. Ce l'hai fatta, papà. Hai trovato un modo - attraverso quasi quattro decenni, hai messo tutto in gioco. Sei rimasto al top per tutto il tempo. Lo hai fatto mentre mi hai anche insegnato cosa significa essere un uomo di carattere, integrità e grinta. Cosa ancora più importante, mi hai insegnato - e mi stai insegnando anche ora. Garrett, Gracie, e io dobbiamo ringraziare per molto di più di quanto tu ti possa immaginare. 

Sai, ricordi quale fu la mia risposta quel giorno da bambino a Central Park quando mi chiesero chi fosse il mio eroe. La risposta è sempre la stessa. Sono ancora convinto che tu sia la persona più cool che cammina su questa terra. Ora è il momento per un ultimo giro. Non sono pronto per la fine, ma sono pronto per farti godere il tramonto. Fino ad allora, non vedo l'ora di vederti andare a fare le cose di Sting un'ultima volta. Ti amo papà. Icona per sempre."

Sting
SHARE