PWI 500 2023: Masha Slamovich è da record per le donne in questa classifica

La wrestler russa si porta a casa un prestigioso record per le donne nella disciplina

by Rachele Gagliardi
SHARE
PWI 500 2023: Masha Slamovich è da record per le donne in questa classifica
© GCW Twitter/Fair Use

Pro Wrestling Illustrated ha pubblicato qualche giorno fa la sua annuale classifica PWI 500, con tantissimi wrestler che si sono guadagnati una posizione per le grandi imprese compiute dal luglio 2022 fino a luglio 2023, e tra quesio c’è anche Masha Slamovich.

Nonostante ci sia una classifica dedicata solo alle donne, la PWI 500 è considerata una classifica mista perché vengono inserite anche alcune donne che nel corso dell’anno sono andata a scontrarsi con gli uomini in diversi match intergender, cosa che l’atleta russa ha fatto specialmente in GCW, dove ha anche vinto il titolo.

Ebbene, Masha Slamovich si è piazzata al 15esimo posto, diventando così la wrestler donna con il più alto posizionamento in questa classifica. Un record molto importante che la proietta nell’Olimpo di una delle migliori che abbia recentemente calcato il ring.

Prima di dirvi chi sono le altre donne che sono state inserite per questo 2023, dovete sapere che, come comunicato dalla giornalista Kristen Ashly, per quest’anno la classifica dedicata solo al wrestling femminile passerà da 150 a 250 wrestler donne che verranno valutate, poiché sono in aumento nella disciplina. Quella femminile è una classifica che è mutata molto nel tempo, poiché si è partiti da 50, poi 100, e per due anni di fila 150 performer, fino ad arrivare a quest'anno con 250 per l'appunto.

Ma chi si è classificata ancora nella PWI 500?

Le altre donne presenti in classifica le trovate qui sotto:

Come posso supportare il wrestling femminile?

Se anche tu voi siete fan del wrestling femminile e volete sempre rimanere informati su tutto quello che accade nelle varie compagnie, è possibile visitare ogni giorno il primo e unico sito a tema wrestling femminile in Italia, ovvero donnetralecorde.it, per non perdersi proprio nulla di questo aspetto della disciplina, tra news, interviste (anche esclusive), rubriche, editoriali e tanto altro.

Inoltre, sul sito trovate anche tutti i collegamenti per seguire il progetto sui social, che sono sempre molto aggiornati. 

SHARE