Ex WWE è sicuro: "Paul Heyman e Stephanie McMahon non si piacciono a vicenda"



by   |  LETTURE 1367

Ex WWE è sicuro: "Paul Heyman e Stephanie McMahon non si piacciono a vicenda"

Due dei personaggi più importanti nel dietro le quinte della WWE, ma allo stesso tempo anche on-screen con la compagnia di Stamford, che hanno portato il loro lavoro ed il loro personaggio a grandissimi livelli negli ultimi anni, sono Stephanie McMahon e Paul Heyman, entrambi volti dirigenziali, sebbene con due importanze e pesi diversi.
A quanto pare, però, secondo quanto rivelato nell'ultima puntata del Cafe De Rene e riportato in un secondo momento anche dal sito Ringside News, sembra che tra i due noti personaggi non scorra buon sangue da anni.

A rivelare l'astio tra i due ci ha pensato proprio René Duprée, ex atleta di Smackdown dei primi anni 2000, il quale nel suo personale podcast ha affermato:

"Io so che a lei non piace Paul Heyman. E a Paul Heyman non piace lei, sì.

Lui è stato chiaro più volte, anche a voce, sul fatto che non si piacciano a vicenda. Ma se avessi dovuto scegliere solo uno di loro, avrei scelto Stephanie su Paul".

Paul Heyman regala grandi parole a Stephanie McMahon

Nonostante questo astio raccontato da René Duprée, in una delle sue ultime interviste, rilasciate ai microfoni di Ryan Satin per Out of Character, Paul Heyman ha voluto comunque rilasciare grandi parole nei confronti della figlia del Chairman WWE, dicendo:

"Stephanie McMahon mi piace perché è vera e reale lì fuori.

E' così autentica. Sia che lei sappia cosa andrai a dire, sia che non lo sappia, lei starà sempre tre passi avanti a te, tutte le volte. Se tu non sei quattro passi avanti a lei, giocherai sempre ad acchiapparella con lei.

E' così coinvolta nel personaggio. Sono le piccole sfumature che usa. Il modo in cui si siede lì e trattiene un sorriso, ma alla fine il sorriso esce fuori e si fa strada. Una performer veramente sottovalutata ed un'interessante, intelligente e competitiva persona con cui stare sul ring, con il microfono in mano. Il tutto può cambiare veramente in maniera molto veloce".