Cassie Lee e Shawn Spears diventano genitori: è nato il loro primo figlio



by   |  LETTURE 579

Cassie Lee e Shawn Spears diventano genitori: è nato il loro primo figlio

Lo scorso agosto, tramite un bellissimo e commovente video sul proprio profilo Instagram, l’ex WWE e IMPACT Superstars Cassie Lee, meglio conosciuta come Peyton Royce nelle IIconics, ci ha mostrato un Shawn Spears, wrestler della AEW, che stava scoprendo per la prima volta che sarebbe diventato padre.

I due hanno annunciato poi nella giornata di ieri che il loro primo figlio, un bambino di nome Austin Jay, è nato il 17 gennaio, con una bellissima foto che li ritrae mentre tengono la manina del bambino molto felici. Noi di World Wrestling facciamo i nostri auguri ai due genitori.

LEGGI QUI - Shawn Spears: "Solo i miei figli si ricorderanno di me nel mondo del wrestling"

Il discorso commovente di Shawn Spears sulla madre e il figlio

Dopo che la puntata del 12 ottobre di AEW Dynamite, Shawn Spears aveva preso il microfono in mano per spiegare la sua lunga assenza dalla compagnia dato che il suo ultimo match risaliva a maggio. Il wrestler ha rivelato di aver perso sua madre in quel periodo, chiamandola “un angelo custode” che si veglierà su suo figlio.

"Due mesi fa, ho perso mia mamma. E lei sarebbe stata qui in prima fila oggi, come faceva spesso in altri show. Ma quella donna è un 10 perfetto in ogni modo, forma e dimensione. […] Due benedizioni sono nate da tutto questo. Numero uno, abbiamo avuto il tempo di dire tutto quello che volevamo dire, per farla sentire amata come poteva. Molte persone non hanno questo lusso. La seconda benedizione è che in questa festa della mamma, lei è stata la prima persona a sapere che sarei diventato padre. Quindi, per come la vedo io, c'è un Angelo Custode che veglia sul mio bellissimo bambino.

Quindi sono stato trascinato in diverse direzioni mentalmente ed emotivamente. Ma sapevo che tornando a casa, ognuno di voi si sarebbe presentato. Dal profondo del mio cuore, non dimenticherò mai e poi mai questo giorno, e devo ringraziare tutti voi per questo.”