Rene Dupree: "Triple H è sempre stato geloso di John Cena"



by   |  LETTURE 1247

Rene Dupree: "Triple H è sempre stato geloso di John Cena"

John Cena ha esordito nel roster principale nel lontano 2002 e non ci ha messo molto per diventare il volto simbolo della WWE. Nessuno ha contribuito più di John alla diffusione del wrestling in giro per il mondo, avendo dato spettacolo sul ring ed avendo partecipato ad innumerevoli iniziative benefiche durante la sua carriera.

Il 16 volte campione del mondo si è allontanato da questo business negli ultimi anni, complici l’avanzare dell’età e il desiderio di sfondare nel mondo del cinema. Seguendo le orme del mitico The Rock, il ‘leader della Cenation’ è diventato in breve tempo uno degli attori più pagati e apprezzati di Hollywood.

Secondo le ultime indiscrezioni, il fuoriclasse di Boston dovrebbe tornare in azione a WrestleMania 39. Lo ‘Showcase of the Immortals’ si terrà l’1 e 2 aprile 2023 al SoFi Stadium, a due passi da Hollywood.

L’avversario di Cena dovrebbe essere con ogni probabilità Austin Theory, che ha ripreso slancio dopo alcuni mesi di appannamento.

La rivelazione di Rene Dupree

Nell’ultima edizione del suo podcast, Rene Dupree ha affermato che Triple H – attuale capo del team creativo – è sempre stato un po’ geloso di John Cena.

“Beh, John Cena è stato il volto simbolo della WWE per tantissimi anni e ha raggiunto un livello di popolarità incredibile. So per certo che ad Hunter non è mai piaciuto. The Game era un po’ geloso” – ha spiegato Dupree.

John Cena e Triple H si sono affrontati diverse volte, dando vita a battaglie molto spettacolari. Il culmine della loro rivalità è stato raggiunto a WrestleMania 22, quando si sono sfidati per il WWE Championship.

In una recente intervista, HHH ha speso belle parole per il suo ex rivale: "Gente come The Rock, Taker, Ric Flair e soprattutto John Cena hanno dato il loro enorme contributo al business e si sono guadagnati il diritto di tornare quando vogliono e non essere più in pianta stabile.

Hanno comunque il rispetto dei fan. John si è meritato di poter essere un part-timer e dedicarsi ad altri progetti".