Ric Flair: "Il wrestling è l'attività più insensibile del mondo"

Ric Flair ha evidenziato quanto il wrestling possa essere pericoloso

by Simone Brugnoli
SHARE
Ric Flair: "Il wrestling è l'attività più insensibile del mondo"

Nel corso della sua lunghissima carriera, Ric Flair ha subito diversi infortuni gravi, ma non si è mai arreso ed è sempre tornato più forte di prima. Oltre ad essere un 16 volte campione del mondo, Ric ha contribuito ad accrescere la popolarità del wrestling in ogni angolo del pianeta facendo innamorare i fan del suo personaggio.

La sua personalità magnetica e il suo enorme carisma gli hanno permesso di rimanere sulla cresta dell’onda anche dopo essersi ritirato, il che la dice lunga sul gigantesco impatto che ha avuto su questo business.

Il ‘Nature Boy’ ha lasciato tutti a bocca aperta a luglio dello scorso anno decidendo di tornare sul ring. Flair ha unito le forze con suo genero Andrade El Idolo per affrontare Jeff Jarrett e Jay Lethal a Nashville.

Nonostante qualche momento di apprensione, il WWE Hall of Famer è riuscito a portare a termine l’incontro davanti ad una folla in estasi. Nell’ultimo episodio del podcast condotto da Booker T, Ric Flair ha evidenziato quanto il wrestling possa essere pericoloso per la salute degli atleti.

La critica di Ric Flair

“Una partita della NFL è stata recentemente sospesa perché uno dei giocatori – Damar Hamlin – ha avuto un arresto cardiaco in campo. Il gioco è stato immediatamente interrotto e il ragazzo è stato soccorso.

La NFL ha gestito benissimo la situazione, dimostrando un grandissimo rispetto nei confronti dell’atleta e della sua famiglia” – ha spiegato Ric Flair. “Nel nostro business – se qualcuno si fa male saltando da una corda o dopo essere stato colpito da una sedia – lo spettacolo va avanti.

Il wrestling è l’attività più insensibile del mondo” – ha aggiunto. Flair ha riconosciuto di aver commesso molti errori in passato: “Devo ammettere che mi sono creato molti problemi durante la mia carriera.

Ho fatto tante scelte sbagliate e me ne assumo la responsabilità. Siamo esseri umani e nessuno di noi è perfetto, ma è importante guardarsi allo specchio ogni tanto e farsi un esame di coscienza. Io ci sono riuscito e ora mi sento davvero bene con me stesso”.

Ric Flair
SHARE