Il backstage WWE non sopportava John Laurinaitis

Il mondo del wrestling è stato sconvolto dalla notizia del ritiro di Vince McMahon

by Simone Brugnoli
SHARE
Il backstage WWE non sopportava John Laurinaitis

Il mondo del wrestling è stato sconvolto dalla notizia del ritiro di Vince McMahon, giunta come un fulmine a ciel sereno in piena estate. L’ormai ex Chairman della compagnia ha deciso di lasciare la WWE lo scorso luglio, complici l’avanzare dell’età e le pensati accuse di cattiva condotta abbattutesi su di lui in seguito ad un’inchiesta del Wall Street Journal.

Il posto di Vince è stato preso da sua figlia Stephanie e da Nick Khan, mentre Triple H è diventato il nuovo capo del team creativo. Il 14 volte campione del mondo ha dimostrato di avere una filosofia molto diversa da quella del suo illustre predecessore e non ha esitato ad apportare alcune modifiche sostanziali agli show.

Come se non bastasse, The Game ha riportato in azienda diverse star che erano state rilasciate durante la pandemia. Atleti del calibro di Bray Wyatt, Braun Strowman e Johnny Gargano sono tornati in WWE, mandando i fan in visibilio.

John Laurinaitis non era molto amato

Oltre a Vince McMahon, anche John Laurinaitis ha detto addio alla WWE. Laurinaitis ha avuto un ruolo di primissimo piano nel backstage per quasi due decenni, prima di essere allontanato dalla federazione di Stamford per via di alcuni comportamenti inappropriati.

John, che era il responsabile delle relazioni con i talenti, ha lasciato la compagnia nell’agosto 2022. Nell’ultima edizione del podcast ‘The Wrestling Outlaws’, EC3 ha espresso la sua sincera opinione su Laurinaitis: “John era una specie di politico, non saprei come altro definirlo.

Si occupava delle relazioni con i talenti ed era un maestro in questo. Non aveva un buon rapporto con tutti i dirigenti, tant’è vero che è entrato e uscito dalla WWE almeno 2-3 volte. Non ci ho parlato molte volte, quindi non me la sento di giudicarlo.

All’epoca ero soltanto un ragazzo in via di sviluppo e avevo a che fare con i suoi subalterni”. L’ex manager della WWE Jim Cornette è stato molto più duro: “La verità è che Laurinaitis non piaceva quasi a nessuno. Guadagnava molti soldi grazie al suo legame con Vince, ma non era affatto un genio creativo”.

John Laurinaitis Vince Mcmahon
SHARE