Kurt Angle: "Brock Lesnar mi contattò per venire in TNA dopo l'addio alla WWE"

Dopo la sua uscita di scena dalla WWE nel 2004, Lesnar tentò di spostarsi in TNA grazie al collega

by Roberto Trenta
SHARE
Kurt Angle: "Brock Lesnar mi contattò per venire in TNA dopo l'addio alla WWE"

Brock Lesnar ha sempre avuto un rapporto di amore e odio con il WWE Universe, che lo ha più volte criticato per via del suo scarso attaccamento al wrestling. Da quando ha fatto il suo ritorno in WWE a SummerSlam 2021, la Bestia ha mostrato un lato inedito del suo personaggio e si è reso più simpatico agli occhi della gente.

L’ex campione Universale ha tentato più volte di spezzare l’egemonia di Roman Reigns quest’anno, ma è stato sconfitto dal Tribal Chief sia a WrestleMania 38 che a SummerSlam. Brock è tornato a vincere a Crown Jewel, dove è riuscito ad avere la meglio su Bobby Lashley al termine di un incontro serratissimo.

Quello di Lesnar è stato un trionfo abbastanza controverso e l’epilogo del match ha fatto storcere il naso sia ai fan che agli addetti ai lavori per come è terminato. È attesa una resa dei conti fra i due, anche se non si sa ancora quando avrà luogo, ma si pensa che la WWE attenderà uno dei prossimi Big Four del 2023, come ad esempio la Royal Rumble o Wrestlemania.

Brock Lesnar ed il tentativo di andare a lavorare in TNA

Nell'ultima puntata del suo The Kurt Angle Show, l'Hall of Famer della compagnia dei McMahon ha voluto raccontare di quando Brock Lesnar lo contattò per chiedergli di andare a lavorare con lui in TNA, quando l'eroe olimpico di Atlanta '96 era alla corte della compagnia di Dixie Carter.
Nel suo intervento, Angle ha infatti rivelato:

"Okay, Brock mi chiama.

Lui non è più in WWE. Mi dice 'Ascolta, amico. Riusciresti a farmi entrare in TNA?' Probabilmente non potrei neanche dirvelo adesso. Ma sapete cosa? A Brock non importa. Lui dice 'Hey, quanti soldi stai facendo tu?' Ed io risposi quello che facevo.

Lui mi disse 'Se riesci a farmi ricevere quella somma, vengo a lavorare lì' Contattai la dirigenza TNA e loro disssero 'No, non pagheremo tutti quei soldi per lui'. Penso che in quel momento loro erano al massimo del loro budget, non avevano veramente altri soldi da poter spendere.

Io facevo un mucchio di soldi. Sting anche faceva un bel po' di soldi e avevano diversi altri ragazzi nel roster. Sapete, la TNA, è stata finanziata dalla famiglia Carter per tanto tempo e poi ha iniziato a fare dei soldi da sola, ma non erano comunque abbastanza per poter pagare una testa di serie così per diversi anni. Non credo fossero in grado di poter affrontare una cosa del genere a livello economico".

Kurt Angle Brock Lesnar
SHARE