Maria Kanellis: “E’ bello fare il mio lavoro, ecco perché”

La manager in forza ad IMPACT ha affermato di aver apprezzato il suo passaggio da Wrestler a Manager.

by Gabriele Marsella
SHARE
Maria Kanellis: “E’ bello fare il mio lavoro, ecco perché”

Nel mondo del Wrestling non esiste solo la figura del lottatore ma anche quella del manager e Maria Kanellis lo sa benissimo, visto che per molti anni, oltre ad aver lottato, è stata anche manager di lottatori come Mr. Kennedy, Santino Marella e soprattutto di suo marito, ovvero Mike Bennett.
Tra i manager più famosi nella storia non possiamo non citare Paul Bearer, Jimmy Hart e il più recente dei nomi, ovvero Paul Heyman. Questi personaggi hanno un ruolo prezioso all’interno dei segmenti di wrestling e Maria Kanellis ci ha tenuto a spiegare come mai si diverte a fare la manager.

"E’ gratificante ciò che faccio, sono molto contenta"

Durante una sua recente apparizione al canale YouTube Just Alyx, Maria Kanellis ha spiegato di come si diverta a ricevere la reazione del pubblico presente all’arena da bordo ring: "Puoi essere un collegamento diretto dalla folla ai ragazzi con cui stai lavorando. I manager possono vedere tutto in un modo molto diverso, puoi essere vicino al ring, puoi sentire cosa sta dicendo l'arbitro, quello che dicono tutti intorno al ring, questa è la parte che mi piace davvero".

La Kanellis, per svariati anni della sua carriera, è stata una lottatrice molto attiva e questo ha fatto si che ogni tanto, nonostante fosse la manager del suo assistito, potesse prendere anche qualche colpo, ottenendo una grande reazione dal pubblico.
Se da una parte c’è sempre il dibattito aperto sul wrestling intergender, Maria Kanellis si è soffermata su un altro problema, ovvero che ad oggi ci sia un basso numero di manager donne nelle indie e nella WWE: “Penso solo che forse stiamo trovando il nostro nuovo equilibrio per quanto riguarda il significato di una manager donna nella società di oggi? Non so cosa dire, sono stato in grado di superare la tempesta, ma chiunque abbia iniziato negli ultimi cinque anni, questo è un nuovo mondo coraggioso di quello che era ed essere un manager, ad oggi, è più facile rispetto a qualche anno prima.”

SHARE