MJF attacca Kanye West e Kyrie Irving per i loro tweet antisemiti



by   |  LETTURE 758

MJF attacca Kanye West e Kyrie Irving per i loro tweet antisemiti

MJF è un personaggio che non si pone mai dei limiti, sia dentro che fuori dal ring. Nella compagnia di Tony Khan, il giovane talento newyorkese è riuscito a vincere l’AEW World Championship sconfiggendo Jon Moxley, grazie anche all’aiuto del tradimento di William Regal ai danni dell’ormai ex campione.
Nel post AEW Full Gear, MJF si è presentato nella conferenza stampa post PPV e, come riportato nel nostro articolo di ieri, ha commentato senza filtri tutto ciò che ha passato negli ultimi due mesi, mandando poi tutti a quel paese.
Se nel mondo del pro wrestling viene considerato un ottimo heel, nella vita al di fuori dal ring il 26enne si è dimostrato molto attento a ciò che accade nel mondo circostante.

“Si credono personaggi interessanti”

In un’intervista datata Ottobre 2019, MJF aveva dichiarato di aver ricevuto, per la gran parte della sua vita, trattamenti antisemiti legati ovviamente alle sue origini ebraiche, affermando di aver ricevuto addirittura delle minacce di morte tramite social e non solo.
Ora, nelle ultime settimane, sono diventati virali i commenti antisemiti del rapper Kanye West e del giocatore di NBA Kyrie Irving contro la comunità Ebraica e MJF, molto legato alla questione, non si è tirato indietro sul criticare il pensiero dei due personaggi famosi.
Intervistato da Pardon My Take  poco prima dello scontro finale con Jon Moxley, MJF si è lasciato andare su Kanye e Irving: “Penso che Kyrie e Kanye siano… interessanti, lo devo ammettere. Penso che siano convinti che le loro convinzioni siano interessanti, e per interessanti intendo stufi di ciò. Credo che qualcuno li condanni, in primis hanno ragione a farlo ma sono dei perdenti, perdono tempo prezioso dietro a questi commenti idioti. Parlano di noi come se fossimo piccoli troll squamosi che vivono sotto il ponte quando in realtà siamo membri normali e funzionanti di questa società.”

Inoltre MJF ha affermato che c’è carenza di discussione sull’antisemitismo: “Bisogna parlarne, se non se ne parla questi personaggi si sentono liberi di attaccarci perché tanto sanno che nessuno li attacca. Ora però ci sono io a tenerli a bada.”