Saraya sconvolge il suo stile di lotta: ecco cosa aspettarsi dal suo match in AEW



by   |  LETTURE 1302

Saraya sconvolge il suo stile di lotta: ecco cosa aspettarsi dal suo match in AEW

Durante l’ultima puntata andata in onda di AEW Dynamite, l'ex WWE Paige, la quale è tornata a farsi chiamare Saraya, suo vero nome, ha voluto prendere in mano il microfono per confermare quello che era nell'aria già da qualche giorno.

Durante il suo promo, infatti, la giovane ragazza inglese ha detto che nonostante le dispiaccia per la sua avversaria, Britt Baker, i medici le hanno dato l'ok al 100% per tornare a lottare e lo farà proprio sul ring della All Elite Wrestling quando sfiderà la D.M.D. a AEW Full Gear dopo settimane di rivalità espressa solo attraverso promo e qualche scazzottata.

LEGGI - Saraya: “Quando i medici mi hanno dato l'ok, ho subito scritto a Sasha Banks”

Tutto deve cambiare 

Parlando durante un’intervista con Renee Paquette nel suo podcast The Sessions, Saraya ha ovviamente detto che lo stile che porterà sul ring nella sfida al pay-per-view sarà un po’ diverso rispetto a quello che faceva in passato sui ring della WWE, dato che sappiamo tutti che ha subito un brutto infortunio al collo e con quella parte del corpo non si scherza.

“Non facevo cose pazze prima, quando ho lottato, facevo un sacco di cose al tappeto. Mi piaceva fare i bump. Quella era la mia cosa preferita, fare i bump. Non farò però molti bump come una pazza. Ci saranno alcuni bump, non posso fare un match senza.

Sono però pienamente consapevole di quello che posso fare da dietro e questa è una cosa che purtroppo è un po’ da stress post traumatico: 'Per favore non fare nulla da dietro.' Questo è qualcosa che assolutamente non tollererei. Che mi farebbe incazzare. Finché non sono a mio agio con qualcosa, non fare nulla da dietro quando non ne sono consapevole. Questo è qualcosa di cui devo essere cauta. Per quanto riguarda i bumps mi sto allenando con diversi bumps cercando di aggiustare come farli perché devo regolarmi per andare all’indietro senza andare in frantumi o uccidermi.